PNCVDA, nomina Feola solo per ordinaria amministrazione

0
66

Solo ordinaria amministrazione e solo al fine di consentire un agevole passaggio di consegne senza provocare vuoti e paralisi dell’attività amministrativa del Parco. Sono queste le motivazioni che avrebbero spinto il Ministero a nominare, nuovamente un cammissario al Parco Nazionale Cilento Vallo di Diano e Alburni per la durata massima di 60 giorni e, comunque, come riportato nello stesso decreto, solo fino alla nomina del nuovo presidente la cui scelta è ricaduta su Giuseppe Coccrullo, imprenditore di Perdifumo, da sempre vicino al partito di Fratelli d’Italia.

Un nome che ha comunque già provocato dissapori all’interno del partito  con il sindaco di Santa Marina che ha annunciato, all’indomani della scelta del nome da parte di De Luca, tra i tre proposti dal Ministero, il suo abbandono del partito di Giorgia Meloni. La decisione del Ministro dell’Ambiente Fratin, però, non avrebbe alcun legame con i contrasti all’interno del partito sulle scelte dei tre nomi proposti alla Regione Campania, tra cui, oltre al designato Giuseppe Coccorullo, vi era anche l’attuale commissario Marcello Feola e la già vice sindaca di Castellabate Luisa Maiuri. A spiegare le motivazioni lo stesso Feola che sottolinea, dalle pagine di Le Cronache, come, il suo lavoro, consisterà solo nell’attuazione di azioni di ordinaria amministrazione.

“Questo commissariamento, – spiega infatti Feola a Le Cronache – a differenza dell’altro, è limitato al completamento dell’iter e quindi per sopperire ad una mancanza di guida per il Parco. Il mio compito, adesso, è quello di garantire l’ordinaria amministrazione per i giorni a venire e far in modo che le normali procedure giornaliere ci siano anche perché è giusto che l’Ente abbia un suo rappresentante”.Feola inoltre spiega che, seppur l’iter con il passaggio all’antimafia e alle commissioni ambiente di Camera e Senato, è piuttosto lungo, ipotizza che, comunque, tale percorso non dovrebbe comunque richiedere i due mesi previsti nel decreto di nomina del commissario, pertanto il nuovo presidente Coccorullo potrebbe iniziare il suo mandato ben prima dei 60 giorni attualmente preventivati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here