PNCVDA. il 14 marzo la prima riunione del nuovo Consiglio direttivo

0
164

Giovedì, 14 marzo, si terrà la prima riunione del Consiglio Direttivo del Parco nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni dopo che, nei giorni scorsi, c’è stata l’ufficialità dei nomi che compongono l’organismo.

È stata convocata dal presidente Giuseppe Coccorullo per le ore 17,00. Si svolgerà presso la sede dell’Ente a Palazzo Mainenti a Vallo della Lucania. Diversi gli argomenti all’ordine del giorno da trattare e deliberare: oltre alle comunicazioni del presidente, ci sarà l’elezione del vicepresidente e della Giunta Esecutiva; e poi provvedimenti relativi al Regolamento di funzionamento degli Organi dell’Ente.

Ritorna così pienamente operativo il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni dopo il decreto di nomina del Ministero dell’Ambiente. Con la firma del ministro Gilberto Pichetto Fratin sul decreto di nomina è stato messo un punto alla questione relativa al nuovo Direttivo del Parco. Compongono l’organo: Costabile Spinelli, ex sindaco di Castellabate, per Forza Italia; il sindaco di Alfano Elena Anna Gerardo, per la Lega; Luisa Maiuri, già sindaco facente funzioni di Castellabare, per Fratelli d’Italia. Poi Carmelo Stanziola già sindaco di Centola; Rosario Carione, sindaco di Trentinara; Domenico D’Amato, primo cittadino di Petina; Francesco Bellomo, esponente di Fratelli d’Italia di Atena Lucana. Infine Chiara Ianni, di Fratelli d’Italia, in rappresentanza delle associazioni ambientaliste. Tutti conosciuti nel panorama politico territoriale.

Giovedì si definirà la Giunta Esecutiva che è un organismo importante del Parco, è composto dal Presidente dell’Ente e due membri del Consiglio direttivo.  Si rincorrono i nomi sui due consiglieri a cui andrà l’incarico di assessore: i due assessorati dovrebbero essere assegnati a Francesco Bellomo di FdI e a Elena Anna Gerardo Lega. Il vicepresidente, che non fa parte della Giunta Esecutiva, dovrebbe essere Carmelo Stanziola. La certezza ci sarà solo giovedì. La Giunta – vale la pena ricordare – ha il compito di formulare proposte di atti di competenza del Consiglio Direttivo, adottare atti che non rientrano nelle competenze esclusive del Consiglio direttivo e esercitare le funzioni delegate dal Consiglio Direttivo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here