PNCVDA a guida FdI. Alla Regione proposti Feola, Maiuri, Coccorullo

0
167

Non è stato necessario attendere molto prima che il Ministro dell’Ambiente esprimesse la terna di nomi tra cui il Presidente della Regione Campania potrà scegliere per la presidenza del Parco Nazionale Cilento Vallo di Diano e Alburni. Tempi brevi dunque per la scelta del nuovo presidente dell’Ente dopo che la Regione Campania aveva presentato ricorso al TAR Campania contro la nomina di Marcello Feola quale commissario del Parco.

Ricorso accolto dai giudici del Tribunale Amministrativo che avevano anche indicato la data del 22 febbraio come giorno ultimo entro cui la Regione avrebbe dovuto fornire il suo parere sulla scelta dei nomi proposti dal Minsitero. Il Ministro dell’Ambiente e della sicurezza Energetica Gilberto Pichetto Fratin, ha provveduto ad inviare la nota con i nomi dei prescelti. Una lista in cui è presente il nome di Marcello Feola indicato per ricoprire il ruolo di presidente.

Accanto al nome dell’avvocato Feola esponente di FdI originario di Campora, inserisce altri due nomi ritenuti dal Minsitro profili ideali per il ruolo di presidente del Parco Nazionale Cilento Vallo di Diano e Alburni, ossia Luisa Maiuri, esponente di Fratelli d’Italia e già sindaco del Comune di Castellabate, e l’imprenditore Pino Coccorullo, cilentano e operatore turistico di Perdifumo, anche in questo caso nome vicino al partito di Giorgia Meloni. Dunque, come richiesto dai giudici del TAR, il Ministro Pichetto Fratin ha immediatamente provveduto, dunque, a fornire alla Regione Campania i nomi tra cui scegliere, in condivisione, il prossimo presidente dell’ente con sede a Vallo della Lucania.

Una scelta che, così come indicato dal TAR, la Regione dovrà effettuare entro il prossimo 22 febbraio. Il ricorso al TAR proposto dalla Regione Campania, ha portato dunque ad una velocizzazione dei tempi per la scelta del nuovo presidente del Parco che, si era temporaneamente arrestata con la scelta di individuare un commissario che potesse gestire l’ente per 6 mesi in attesa di individuare una figura idonea per la guida del Parco per i prossimi 5 anni. Ora invece i tempi si riducono per effetto del ricorso della Regione Campania che entro mercoledì dovrà comunicare al Ministero dell’Ambiente quale preferisce per la guida del Parco Nazionale Cilento Vallo di Diano e Alburni tra i tre nomi proposti, ossia Feola, Maiuri e Coccorullo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here