Padula,  “Un giorno da Certosino”: al via il Video Contest “Racconta una tradizione del tuo paese in 3 minuti”

0
119

Parte la seconda edizione di “Un giorno da Certosino”, il progetto di promozione culturale realizzato dalla Cooperativa sociale “Il Sentiero” di Teggiano e sostenuto dalla Regione Campania. Attraverso il video contest denominato “Racconta una  tradizione del tuo paese in 3 minuti”, il progetto ha l’obiettivo di realizzare elaborati video che valorizzino il patrimonio immateriale regionale e che promuovano le singole identità territoriali, attraverso storie di cultura locale, con attenzione ai riti, usi, costumi e alle tradizioni legate al cibo, all’artigianato, alla religione, al mondo contadino.

Il video contest si rivolge quest’anno non solo alle scuole secondarie di primo e secondo grado, ma anche alle associazioni di promozione culturale, ai Forum dei Giovani e alle Pro Loco della Campania. Il presidente della Cooperativa sociale “Il Sentiero”, Fiore Marotta, ha spiegato che il progetto nasce dalla volontà di mettere al centro della promozione territoriale la Certosa di San Lorenzo di Padula. “Siamo partiti da questo straordinario monumento e dalla figura del “certosino” – ha detto –  per accendere i riflettori sul grande patrimonio della Campania, riuscendo a coinvolgere nel 2021 e in un periodo post pandemico circa 55 istituti scolastici con l’invio di 144 video. Quest’anno, abbiamo allargato la platea dei destinatari e ci aspettiamo una partecipazione ancora più ampia”.

Gli elaborati video potranno essere caricati sul sito www.ungiornodacertosino.it entro il 3 dicembre prossimo. Sono previsti premi in denaro per i video vincitori che saranno 3 votati dal web e 3 dalla giuria di qualità. La cerimonia di premiazione si svolgerà il 18 dicembre presso la Certosa di San Lorenzo a Padula, dove per l’occasione sarà anche realizzato il “Laboratorio dei Monaci spezieri” a cura del dott. Riccardo Di Novella, Direttore dell’Ecomuseo della Valle delle Orchidee e delle Antiche Coltivazioni. Sarà anche possibile scoprire il complesso monastico con le visite della Guida turistica Giuseppe Verga.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here