Padula, pubblicato il bando per la concessione dei servizi museali per i musei civici di Padula, compresa la Certosa. Scadenza termini fissata al 9 marzo

0
10

{vimeo}255025619{/vimeo}

Pubblicato lo scorso 2 febbraio il bando del comune di Padula per la concessione dei servizi museali integrati per i musei civici del Comune di Padula, comprendendo anche la Certosa di San Lorenzo. Fino al prossimo 9 marzo gli interessati potranno presentare le domande per partecipare al Bando di gestione le cui offerte saranno poi esaminate in seduta pubblica il 12 marzo presso la centrale unica di Committenza della Comunità Montana Vallo di Diano. Secondo quanto riportato nel Bando, il valore complessivo della concessione dovrebbe aggirarsi intorno ai 392 mila euro calcolando presunti ricavi pari a quasi 785 mila euro.

La concessione, secondo quanto riportato nel bando di gara, avrà durata 2 anni con la possibilità di rinnovo per altri 2 anni. Il bando spiega le caratteristiche del servizio con il gestore che dovrà occuparsi oltre all’apertura e chiusura dei musei, anche di servizi di sorveglianza; biglietteria, prenotazione e prevendita; reception, accoglienza e informazioni al pubblico; messa a disposizione di audioguide e whisper cioè un sistema radio per visite guidate e altri apparecchi multimediali di trasmissioni di immagini e informazioni su musei, e patrimonio culturale presente a Padula; pulizia dei locali e dei beni museali al fine di garantire ai visitatori un’adeguata accoglienza sia in termine di pulizia e igiene che di decoro rispettando sia la particolarità degli oggetti e  dei beni che devono essere curati in maniera appropriata alla loro tipologia, inoltre dovrà essere anche costantemente garantita un’adeguata igiene e pulizia dei servizi igienici con costante presenza di carta igienica; il concessionario dovrà inoltre garantire anche il servizio di Bookshop che prevede la gestione dei locali ubicati all’interno dei musei per la vendita di libri, video, materiali informativi etaltri prodotti editoriali, oltre a gadget e oggettistica che deve essere prioritariamente relativa ai musei e ai beni culturali di padula; visite guidate e attività didattiche con la realizzazione di laboratori didattici; e il servizio di promozione e valorizzazione dei musei.

Sul bando, inoltre, sono già inserite anche le tariffe e tipologie di card che la ditta a cui sarà affidata la gestione dei musei padulesi, dovrà garantire con la messa a disposizione degli utenti di Certosa Card, Certosa Card Young, Padula Card, Padula Card Young e Padula Certosa Card e Padula e Certosa Card Young. Sul disciplinare è stato evidenziato che sarà vietato il subappalto. Tutta la documentazione interente alla partecipazione al Bando di concessione delle gestione dei musei di Padula sono pubblicati sull’albo pretorio del Comune di Padula. C’è tempo fino alle ore 12,00 di venerdì 9 marzo per presentare la propria offerta che avrà come base di gara il 10% degli introiti derivanti dalla vendita dei biglietti d’ingresso e dallo svolgimento degli altri servizi oggetto della concessione.

Anna Maria Cava

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here