Padula, l’alunna del “Pisacane” Angela Criscuolo alla simulazione delle Nazioni Unite

0
207

Importante esperienza formativa per l’alunna Angela Criscuolo della classe 4B del Liceo Scientifico “Carlo Pisacane” di Padula, che ha preso parte ad una simulazione delle Nazioni Unite. “Una bellissima esperienza formativa vissuta in questo Anno Scolastico – affermano con orgoglio dalla scuola – resa possibile anche grazie alle competenze acquisite nel percorso liceale”. L’Istituto nel condividere la bella notizia e nel complimentarsi, pubblica il racconto della studentessa.

“Quest’anno –afferma Angela – ho avuto l’opportunità di partecipare alla più grande simulazione delle Nazioni Unite, un movimento a livello globale che coinvolge ragazzi da tutto il mondo. Ci è stata fornita una sorta di piattaforma per discutere, negoziare e cercare soluzioni ai problemi più pressanti del nostro tempo. Per realizzare tutto ciò, abbiamo dovuto lavorare sulle parole chiave: cooperazione, diplomazia e lavoro di squadra”. Poi Angela ha spiegato che ogni ragazzo partecipante “rappresentava una nazione e faceva parte di una commissione. Io – prosegue – rappresentato lo Stato della Malaysia e insieme ad un centinaio di ragazzi da tutto il mondo ho fatto parte della commissione UNICEF. Attraverso dibattiti formali e non formali – dice ancora Angela nel suo racconto – , sono stata in grado di relazionarmi con altre persone, presentando e difendendo le posizioni del mio Paese, cercando alleanze e collaborando con altri delegati per trovare soluzioni condivise ai problemi globali. Inoltre, abbiamo lavorato insieme anche alla stesura di documenti per una risoluzione sugli argomenti discussi: l’abuso dei minori e l’immunizzazione”.

Infine la studentessa del “Pisacane” ha spiegato che “per affrontare il dibattito, è stato necessario condurre, prima della simulazione vera e propria, ricerche approfondite sul Paese e sull’organizzazione che rappresenta, sulla comprensione della storia, della cultura, della politica e, soprattutto, sulle posizioni su specifici temi o questioni in discussione. È stata un’esperienza fantastica – conclude – , ho imparato tanto, ho conosciuto tante persone provenienti da realtà diverse, ho capito davvero cosa vuol dire fare lavoro di squadra”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here