Padula, ieri l’incontro sui beni comuni “minori” tra incuria e valorizzazione

0
11

{vimeo}350286303{/vimeo}

“I beni comuni “minori” tra incuria e valorizzazione” è il titolo della tavola rotonda che si è svolta ieri presso la Sala Sanseverino della Certosa di San Lorenzo a Padula, allo scopo tra l’altro di presentare i dati relativi al primo anno della nuova gestione nata dall’Accordo di Valorizzazione sottoscritto tra Ministero dei Beni Culturali – Polo Museale della Campania e Comune di Padula e all’affidamento dei servizi museali al concessionario, il Consorzio Arte’m net. Dati che dimostrano come nell’ultimo anno il sistema museo abbia registrato una importante crescita in termini di visite.

In particolare c’è stato un incremento del 30,32% dei visitatori paganti nel periodo luglio 2018-giugno 2019, il migliore risultato dal 2011, e un aumento del 29,40% degli introiti per il mibac sempre nel periodo luglio 2018-giugno 2019. Risultati raggiunti grazie all’impegno congiunto dell’amministrazione comunale, del Polo Museale e dell’assessorato al turismo della Regione Campania, come ha spiegato la direttrice della Certosa di San Lorenzo, Tommasina Budetta. Dopo i saluti del sindaco di Padula, Paolo Imparato, è stata l’assessore Filomena Chiappardo a presentare i dati del primo anno della nuova gestione, facendo anche un riferimento all’adesione della Certosa di Padula al progetto Campania by Night, il programma di aperture serali dei siti culturali campani realizzato dalla SCABEC in collaborazione con il Ministero. 

Antonella D’ALTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here