Padula. Domani l’inaugurazione della mostra “Uno sguardo senza tempo nè spazio”

0
11

{vimeo}331393192{/vimeo}

Uno Sguardo senza Tempo né Spazio è il titolo della mostra che celebra l’estro di Enzo De Filippo. La prima dopo la scomparsa dell’artista ad essere organizzata fuori da Lagonegro, suo paese natio.  Sarà inaugurata domani, 20 aprile, a partire dalle ore 17, presso la Certosa di San Lorenzo a Padula dove sarà fruibile, nella Sala dello Speziale, dal 23 aprile al 5 maggio dalle ore 9.00 alle ore 19.00.

“Enzo de Filippo è stato un pittore poliedrico – raccontano gli organizzatori – Abbandona presto paesaggi e figure umane per dedicarsi a forme astratte e giochi cromatici. La sua arte, rivolta ai grandi temi attuali e sociali, diviene sin da subito un mezzo di comunicazione efficiente e di espressione personale profonda. Fra i vari premi tributati: il David D’Oro e il Dio Pan a Firenze, il Leonardo Da Vinci e il Virgilio d’oro a Milano, il Colosseum a Roma e il Berlino Festival”.

La suggestiva cornice della Certosa di San Lorenzo apre quindi le porte alle opere di uno dei più brillanti artisti del Sud Italia a quasi sette anni dalla sua scomparsa.  Saranno esposti undici dipinti afferenti al suo periodo astratto, un viaggio attraverso forme labili che delineano lentamente i contorni di un racconto del tutto metafisico. La mostra, fortemente voluta dai familiari dell’artista, è organizzata dall’associazione A Castagna ra Critica in collaborazione con il Salotto Letterario Donata Doni e con il patrocinio dei Comuni di Padula e Lagonegro.

All’inaugurazione prenderanno parte Paolo Imparato, sindaco di Padula, Giovanni Santarsenio, vicesindaco di Lagonegro, Filomena Chiappardo, assessore alla Cultura del Comune di Padula, Maddalena Falabella, presidente “A castagna ra critica”, Agnese Belardi, presidente salotto letterario “Donata Doni”, lo storico dell’arte Marco Tedesco e lo scrittore Nunziante Capaldo.

Rosa ROMANO

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here