Padula, da oggi l’ass. nazionale testimoni di giustizia ha sede nella città di Joe Petrosino

0
15

{vimeo}256212736{/vimeo}

L’Associazione Nazionale Testimoni di Giustizia ha finalmente una sede grazie anche all’amministrazione comunale di Padula guidata dal sindaco Paolo Imparato che, a seguito anche della sottoscrizione del protocollo d’intesa avvenuta presso la sala delle conferenze della Certosa di San Lorenzo, ha individuato una sala all’interno della Casa Comunale destinata alle attività dell’associazione. Momenti di intensa emozione vissuti nella città natale del poliziotto italo-americano Joe Petrosino, prima vittima innocente delle mafie quando il presidente dell’associazione Testimoni di Giustizia Ignazio Cutrò e il sindaco Imparato hanno apposto la loro firma sull’accordo e il documento è stato poi consegnato al vice presidente dell’associazione Gennaro Ciliberti che a sua volta lo ha poi lasciato nelle mani di Giuseppe Carini testimone di giustizia per l’omicidio di Padre Pino Puglisi tra gli applausi e l’emozione di tutti

 

Grande gioia da parte di Ignazio Cutrò che, nel sottolineare come l’Associazione Nazionale Testimoni di Giustizia non riusciva ad avere una sede per le sue attività di sensibilizzazione, ha voluto manifestare la grande riconoscenza e la sua immensa gioia nell’aver visto riconosciuta una sede nella città natale di Joe Petrosino. Ed è proprio nel nome del poliziotto itali americano che l’amministrazione comunale, come spiegato da Paolo Imparato, intende continuare nella sua opera di diffusione dei valori della legalità, sperando, però, che di tali azioni presto non ve ne sia più bisogno.

Tante le presenza questa mattina a Padula per la sottoscrizione del protocollo d’intesa per la sede dell’Associaizone Nazionale Testimoni di Giustiiza. Presenti al convegno moderato da Antonella Citro, insieme all0assessore alla cultura del comune di Padula Filomena Chiappardo, al segretario comunale Francesco Cardiello responsabile del progetto di prevenzione della Corruzione, e alla dirigente scolastica dell’istituto omnicomprensivo di Padula Liliana Ferzol,  anche il vice prefetto di Salerno Vincenzo Amendola, il procuratore della Repubblica presso il tribunale di Lagonegro Dott. Vittorio Russo. Tra gli interventi gli altri esponenti dell’associazione testimoni di giustizia cioè Gennaro Ciliberto, funzionario testimone contro la corruzione negli appalti pubblici e Giuseppe Carini testimone di giustizia nell’omicidio di Padre Pino Puglisi 

Anna Maria Cava

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here