Padula. Consorzio di Bonifica trova materiale pericoloso

0
14

{vimeo}270645176{/vimeo}

Ha dell’incredibile quanto rinvenuto dai responsabili del Consorzio di Bonifica Vallo di Diano Tanagro durante l’esecuzione del piano di pulizia lungo i corsi dei fiumi stabilito dall’ente consortile. È partita la pulizia delle aree e dei corsi di fiume dopo la stagione invernale. Disgusto e vergogna a Padula dove incivili hanno riversato di tutto nei corsi d’acqua provocando un danno ambientale di elevate quantità.

Un solo primo intervento ha portato alla luce, nei corsi d’acqua prosciugati fgrigoriferi ed elettrodomestici vari, pneumatici, lastre e vasche in eternit, bottiglie e cassette di palstica, vetro, materassi, cassette, fili elettrici e materiale di risulta. Uno scempio inaudito che ha evidenziato un’inciviltà e una mancanza di rispetto dell’ambiente ma anche della propria persona che ha davvero dell’incredibile. Il materiale, rimasto abbandonato da mesi e mesi, è stato infatti anche esposto alle piogge e alle intemperie lasciando quindi che i corsi d’acqua e il terreno si occupasse dello smaltimento. Il materiale è stato rinvenuto dai responsabili del Consorzio di Bonifica durante la manutenzione del controfosso di destra del Fiume Calore nel territorio del comune di Padula, sul tratta che da Ponte Fornino porta verso Montesano sulla Marcellana, direzione in cui proseguiranno anche i lavori di bonifica.

Sarà quindi cura del Comune di Padula occuparsi del recupero di quanto prelevato dal corso per lo smaltimento. Intanto si ricorda che, si tratta di materiale che può essere conferito comodamente dato che la maggior parte dei comuni valdianesi sono impegnati nel servizio di raccolta porta a porta. Un servizio che viene regolarmente pagato da tutti i cittadini sempre e comunque indipendentemente dal tipo di rifiuto conferito e dalla quantità. Chi ha avuto l’idea di abbandonare i rifiuti anche pericolosi, oltre ad aver provocato un danno enorme all’ambiente ha danneggiato anche la salute di tutti i cittadini compreso se stesso, senza aver ottenuto alcun risparmio economico ma, piuttosto, un aggravio delle spese per se stesso e per tutti i cittadini che, se conferito come da regolamento, avrebbe invece evitato

Anna Maria Cava

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here