Padula, antenna Wind: i consiglieri di minoranza chiedono l’adozione di un “piano” di regolamentazione

0
15

{vimeo}80369452{/vimeo}
La questione relativa all’istallazione dell’antenna Wind sul territorio comunale di Padula, al confine anche di Montesano Sulla Marcellana, crea molta preoccupazione tra i cittadini. L’allarme lanciato alcuni giorni fa era già stato percepito dalla minoranza consiliare del Comune di Padula che, lo scorso 21 novembre, aveva presentato formale richiesta al Sindaco Paolo Imparato di indizione di un consiglio comunale urgente con all’ordine del giorno proprio l’Istallazione dell’impianto di telefonia mobile nei territori comunali. In particolare, i consiglieri Dario Tepedino, Antonio Fortunati e Settimio Rienzo, chiedono all’Amministrazione Comunale di attivare un Piano di regolamentazione delle istallazioni di antenne di telecomunicazioni. La loro richiesta arriva in seguito alla scelta della località che dovrebbe ospitare l’antenna di telecomunicazione in quanto, ancora una volta, non viene posta la giusta attenzione alla salute dei cittadini dato che la località prescelta presenta già diverse abitazioni, oltre a scuole elementari e il presidio medico della Clinica Fischietti. Gli scriventi sottolineano come, pur consapevoli dell’importanza che le nuove tecnologie e la diffusione delle relative istallazioni per lo sviluppo economico di un’area, risulti sicuramente di primario interesse la salute e la tutela dei cittadini, pertanto è necessario che siano seguite tutte le norme che possano proteggere la popolazione dall’esposizione di campi elettromagnetici. Nell’evidenziare come, il progresso tecnico non debba arrivare a discapito dell’incolumità pubblica, ma piuttosto esistono anche diverse apparecchiature che risultino innocue per i cittadini (a tal proposito è stata richiesta al Prof. Maximilian Caligiuri di realizzare una perizia tecnica che possa chiarire meglio quali siano le apparecchiature e i luoghi idonei per l’istallazione di antenne di telefonia), sollecitano la realizzazione di un Piano comunale che implichi l’adozione di regole precise da rispettare in caso di istallazione di impianti tecnologici. Inoltre i consiglieri comunali di Padula Tepedino, Fortunati e Rienzo, sollecitano tutti le amministrazioni comunali del comprensorio a coordinarsi per adottare regolamenti idonei a garantire il principio di precauzione che possa favorire lo sviluppo tecnologico senza però intaccare il diritto alla salute

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here