Ospedale di Polla, diatriba tra medici di chirurgia e infermieri di ortopedia: la Cisl Fp a difesa degli infermieri

0
163

Continua a tenere banco e a far discutere la vicenda legata alla diatriba che si è consumata presso l’Ospedale di Polla e che ha fatto emergere le difficoltà che il servizio sanitario assistenziale presso il Presidio Ospedaliero, è costretto ad affrontare per una carenza di personale medico ormai cronica.

Il reparto di Ortopedia così come il reparto di Urologia, non riescono a garantire la presenza di medici nelle ore notturne e nei giorni festivi, e, per eventuali emergenze, chiedevano l’intervento dei medici in servizio presso il reparto di Chirurgia che, a loro volta, hanno presentato formale diffida agli infermieri, annunciando provvedimenti in caso di nuove chiamate, ad essere contattati per la gestione dei pazienti, ricordando che, il loro compito, si limita all’assistenza come guardia divisionale e non interdivisionale ossia in altri reparti. Una diffida che, però, ha scatenato polemiche con i sindacati che sono intervenuti a difesa di pazienti e degli infermieri. Anche la CISL Funzione Pubblica ha infatti scritto all’ASL di Salerno a difesa in particolare del personale infermieristico invitando al direzione strategica dell’Azienda sanitaria, innanzitutto ad annullare la disposizione dei medici di Chirurgia e ad aprire un’indagine interna a tutela degli operatori interessati.

“Per quanto esposto – scrivono in conclusione i referenti della CISL FP – si declina ogni responsabilità attribuita al personale infermieristico con l’avvertimento che, in difetto e nell’insorgenza di problematiche che possano riguardare il servizio reso, il sindacato – sottolineano – sarà costretto ad adire le sedi giudiziarie competenti”. La discesa in campo di numerosi sindacati a difesa in particolare degli infermieri, ha spinto l’ASL di Salerno a chiedere su quanto sta accadendo. La Direzione Sanitaria dell’azienda è infatti chiesto dalla direzione sanitaria dell’Ospedale di Polla di relazionare su quanto sta accadendo presso il presidio ospedaliero, in ordine proprio ai fatti contestati dalle sigle sindacali oltre che in riferimento alle segnalazioni di disfunzionalità organizzative all’interno delle Unità Operative del Presidio Ospedaliero di Polla ed alle anomalie di comportamento nelle interazioni tra personale medico e personale infermieristico. Dall’ASL di Salerno si chiede alla direzione sanitaria del Curto di relazionale sui provvedimenti che la stessa ha adottato viste le circostanze.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here