Ospedale di Eboli: spiragli dopo le proteste del sindaco Conte

0
84

Le ultime notizie dall’Ospedale di Eboli parlavano di un nosocomio “chiuso per ferie”. Su disposizione dell’Asl Salerno fino al 27 agosto sarebbero garantite solo le urgenze, una decisione resa necessaria a causa delle ferie estive del personale già carente.

Il tiro in parte pare sia stato corretto dopo la protesta del sindaco Mario Conte che aveva subito inviato una nota alla direzione sanitaria del Dea e all’Asl Salerno per chiedere la revoca del provvedimento e perché fosse subito rivisto il piano ferie del personale sanitario. Il provvedimento non è stato oggetto di revoca ma ora saranno sospese le poche prestazioni programmabili.

“In seguito alla mia nota di mercoledì 9 agosto – spiega il sindaco Conte – ho ricevuto riscontro da parte della direzione sanitaria del DEA Eboli Battipaglia Roccadaspide, a firma della direttrice sanitaria Nicoletta Voza, con una sua nota diretta nella quale viene definitivamente chiarito come le sospensioni che erano state annunciate nelle attività interne dell’Ospedale riguardino solo pochissime prestazioni sanitarie di elezione e programmabili e come gli interventi emergenziali e non differibili saranno assolutamente assicurati e che anche la gran parte delle cure ordinarie sarà garantita. Per quanto apprezzabile l’impegno assunto dalla dottoressa Voza, di limitare al minimo qualsivoglia disagio per gli utenti delle strutture sanitarie del Dea anche adottando ulteriori misure a riguardo, è auspicabile che in futuro simili condizioni non si verifichino più, confidando anche in un’implementazione della pianta organica a seguito dei concorsi già espletati e da espletare”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here