Oltre 120 kg di droga nascosta tra scarpe da lavoro: la GdF ferma lo stupefacente al Porto di Salerno 

0
116

Operazione antidroga della Guardia di Finanza dei Comandi di Napoli e Salerno che hanno individuato un container che, giunto al Porto di Salerno, a seguito perquisizione, è stato accertato trasportasse un notevole quantitativo di sostanza stupefacente.

L’operazione è avvenuta nella serata di ieri 12 settembre quando il personale di Polizia Giudiziaria dei comandi nell’ambito di una complessa attività investigativa coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno e rientrante in un dispositivo commerciale di San Giorgio a Cremano, ha sottoposto a controllo un container proveniente da Panama. Nel corso delle operazioni le fiamme gialle hanno individuato al suo interno, non solo scarpe da lavoro che rappresentavano la merce destinata all’arrivo al porto, ma anche 104 panetti di droga di tipo cocaina per un totale di oltre 122 kg di sostanza stupefacente sottoposta conseguentemente a sequestro.

Nel corso dell’operazione è stato anche tratto in arresto un uomo di 38 anni originario di Cercola in provincia di Napoli, colto in flagranza di reato mentre stava aprendo il container . L’operazione è scaturita dagli sviluppi di un’analisi di rischio condotta a livello centrale, corroborata da risultanze info-investigative, in ordine ad un traffico internazionale di sostanze stupefacenti nel porto di Salerno perpetrato attraverso un carico di copertura (scarpe da lavoro) proveniente da Panama e destinato ad una società con sede dichiarata a Milano, all’interno del quale erano celati 104 pani di cocaina.

I servizi di osservazione, controllo e pedinamento prontamente avviati nel porto, supportati dal telerilevamento a distanza della Sezione Aerea del Reparto Operativo Aeronavale di Napoli, permettevano di monitorare, in tempo reale, le operazioni di prelievo e consegna a destino del carico e di individuare il menzionato deposito di San Giorgio a Cremano (NA) quale luogo di consegna dello stupefacente. Il narcotico sequestrato ha un valore commerciale al dettaglio di circa 30 milioni di euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here