Musica, nuovo singolo per il cilentano SOLO che presenta “Propaganda in my eyes, again (you’re erased)”

0
136

Nuovo singolo e nuovo cambio di rotta per il musicista cilentano SOLO che presenta “Propaganda in my eyes, again (you’re erased)”, un brano grunge che ci trasporta nella Seattle di fine anni ’80. Il singolo arriva dopo l’elettronica di “Stati emozionali”, la psichedelia di “Don’t shoot the piano player (it’s all in your head)” e l’indie pop di “Something (you don’t need)”. Una canzone che il musicista cilentano ha scritto pensando ai Nirvana, come egli stesso ha spiegato, ed è un brano che a differenza dei precedenti è quasi ridotto all’osso: chitarra, basso e batteria.

“Nei brani pubblicati fino ad ora – afferma SOLO – avevo sperimentato molto in studio, sovraincidendo decine e decine di tracce, per creare tappeti sonori e contrappunti fra gli strumenti. Per “Propaganda in my eyes, again (you’re erased)”, data la natura del brano, ci voleva qualcosa di più essenziale. L’unica sovraincisione che mi sono concesso è stato il basso” – afferma. Poi il musicista spiega che alla fine del brano c’è un doppio “assolo” di batteria “due batterie sovraincise, una delle quali distorta, idea di Edoardo Di Vietri, che nel suo Hexagonlab Studio mi dà una mano con i mixaggi”.

Il brano, nato inizialmente per un altro progetto di SOLO, i M.i.B., ha avuto un’evoluzione nel tempo, anche e soprattutto grazie all’apporto del batterista David Garofalo.  “Consegnate le tracce a David – afferma il musicista – gli spiegai la mia idea ma, una volta tornato nel suo studio, mi trovai di fronte a un brano di pura furia punk: devastante! Sono molto contento che non abbia dato ascolto alle mie indicazioni, perché è riuscito a tirare fuori un’energia unica, trasformandolo in un brano da pogo selvaggio!”.

Il brano, spiega infine SOLO – “punta il dito contro il sistema consumistico e a come la nostra società ci spinga verso l’odio fazionistico per poterci più facilmente controllare, trasformandoci in consumatori passivi”. Al brano si accompagna un video scritto da SOLO e diretto da Walter Di Bello, con interprete il bartender Fabio Cusati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here