Musica, il cantautore valdianese Christian Proto presenta i suoi primi due singoli

0
35

Da piccolo si è avvicinato al mondo della musica, scrive canzoni da un po’ di tempo e nell’ultimo periodo ha deciso di incidere i suoi testi. Il giovane cantautore valdianese Christian Proto presenta al pubblico i suoi primi due singoli: “Rosa rossa” (amore passionale), pubblicato il 4 ottobre scorso e “Calendula” (amore morente), ultimo singolo uscito il 21 dicembre.

“I pezzi hanno il nome di due fiori non a caso – racconta Christian – , fanno parte di un progetto più vasto, un Ep introspettivo che passa per quelle che, per me, sono le fasi di una relazione, affrontando sia il rapporto nella coppia che il rapporto con se stessi, passando per il sentimento della passione a quello dell’insicurezza e dell’inquietudine”. L’Ep che si intitolerà “Bouquet” potrebbe già vedere la pubblicazione nel corso di questo 2024 e con molta probabilità sarà anticipato dall’uscita di uno o più nuovi singoli. I pezzi che andranno a comporre  “Bouquet” saranno cinque e avranno tutti per titolo il nome di un fiore.

Un amore, quello per la musica, per Christian che inizia presto. “Il mio rapporto con la musica comincia da bambino – racconta il cantautore – , con mia madre che era ed è ancora oggi amante del pianoforte e che mi ha introdotto da piccolissimo a questo mondo. Il mio primo e unico maestro è stato il grande Enzo Polito che mi ha cresciuto all’insegna del rispetto e della passione per quella che è la massima fonte di espressione e libertà che si possa sperimentare, la musica. In seguito alla sua prematura dipartita, ho continuato a coltivare la passione per la chitarra e per il pianoforte oltre che ovviamente per il canto”.

Infine Christian racconta della pubblicazione dei suoi primi singoli: “Trasferitomi a Milano nel settembre dell’anno scorso ho colto l’occasione e ho iniziato a produrre ciò che prima scrivevo e cantavo solamente per me stesso, dando inizio a questo progetto e nella speranza di portare avanti questo e molti altri”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here