Metrò del Mare, il Difensore civico regionale sostiene il Codacons Cilento: la Regione risponda

0
119

“Il Difensore Civico regionale sostiene il Codacons Cilento chiedendo alla Regione di rispondere entro 30 giorni sui costi sostenuti per l’attivazione del Metrò del Mare e sui risultati del servizio”.

“Il Metrò del Mare, appaltato alla Caremar, questa estate è durato 20 giorni, ha riguardato i Comuni della fascia costiera del Cilento (da Agropoli a Sapri) oggetto di critiche nel periodo estivo da parte di cittadini e mass media”.  Un servizio parziale per numero di porti interessati e per durata, partito con grande ritardo e con enormi disfunzioni, per tali motivi qualche settimana fa il Codacons Cilento aveva chiesto alla Regione Campania di fare chiarezza. “A settembre – precisano – abbiamo chiesto alle autorità regionali competenti quali siano state le risorse economiche impiegate considerato che è durato solo 20 giorni e quanti passeggeri lo hanno utilizzato. Al momento senza ottenere risposte”.

Intanto “il Difensore Civico regionale, l’avv. Giuseppe Fortunato, interviene sulla questione invitando la Regione a fornire i chiarimenti sollecitati nel ricorso fatto dal Condacons”.

Che vuole vederci chiaro sui numeri e sulla gestione. Si è generata indignazione tra i cittadini residenti e tra turisti per i guasti agli Aliscafi e per il breve periodo del servizio che ha portato anche all’esclusione di alcuni porti della costiera cilentana. Da qui – per il Codacons – emersa l’importanza del potenziamento dei piccoli porti del Cilento, spesso parzialmente agibili per insabbiamenti o problemi strutturali. Servono iniziative risolutive e definitive per superare le annose criticità della portualità turistica cilentana”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here