Mercato San Severino, sequestrato complesso industriale destinato alla macellazione di capi di bestiame

0
436
Bar e pasticcerie nel cuore del centro storico di Roma gestite da clan mafiosi palermitani. E' quanto accertato dai carabinieri del Ros nell'operazione, coordinata dalla Dda di Roma, che ha portato all'emissione di una ordinanza cautelare nei confronti di 11 persone, 15 gennaio 2021. In particolare i gruppi mafiosi hanno, negli anni, riciclato nella ristorazione ingenti somme di denaro per aprire locali nella zona di Testaccio e Trastevere. Le accuse sono di trasferimento fraudolento di valori, bancarotta fraudolenta, autoriciclaggio, reati commessi per agevolare l'associazione mafiosa "Cosa Nostra". ANSA/ ROS CARABINIERI +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

I militari del Nucleo Carabinieri Forestale di Mercato San Severino hanno dato esecuzione al provvedimento di sequestro di un complesso industriale, a Mercato San Severino, su un’area di circa 3.000 mq, destinato alla sosta e macellazione di capi di bestiame suini e bovini. I primi accertamenti condotti dai militari avevano fatto emergere violazioni consistenti nel mancato rispetto delle prescrizioni tecniche contenute nel titolo autorizzativo. Ulteriori indagini dirette dalla Procura di Nocera Inferiore, hanno poi fatto emergere violazioni relative alla gestione dei reflui industriali e più precisamente l’assenza di autorizzazione allo scarico. L’intero opificio è stato quindi sequestrato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here