Maltempo, piogge intense e fiume Tanagro oltre i limiti: sopralluoghi e interventi

0
20

{vimeo}488921000{/vimeo}

Incessanti piogge nella giornata di ieri con allerta meteo che prosegue anche epr tutta la giornata di oggi, fortunatamente però senza particolare conseguenze per il territorio del Vallo di Diano che si trova spesso a dover fare i conti con l’acqua alta del fiume Tanagro. Nessuna criticità pare invece emergere almeno per il momento anche se il personale del Consorzio di Bonifica Vallo di Diano-Tanagro da questa mattina è impegnato in azioni di monitoraggio e perlustrazione per verificare in particolare la situazione nei punti più critici in cui il rischio esondazione è più alto.

Nei giorni scorsi una prima giornata di maltempo forte con abbondanti piogge aveva, dopo poche ore, portato al superamento oltre i limiti del livello di allerta del fiume Tanagro. Un fatto che aveva da subito spinto l’ente consortile a mettere in sicurezza il fiume pur se nelle limitate possibilità dato che la competenza sulle opere e gli interventi sul principale corso d’acqua spettano al Genio Civile regionale. Vista l’urgenza, il personale del consorzio, con propri mezzi, è intervenuto effettuando piccole opere di manutenzione in particolare nei territorio che maggiormente soffrono i rischi di esondazione, ossia Teggiano e Sassano.

In tal modo si è riusciti ad impedire, già nei giorni scorsi, allagamenti garantendo la tenuta idraulica della rete e superando il primo evento piovoso. Lavori che hanno consentito anche il superamento delle successive criticità dovute al maltempo di questi giorni che prosegue incessante. Alle opere previste dal Consorzio di Bonifica si sono aggiunti anche i lavori programmati ed effettuati dagli operai della Comunità Montana Vallo di Diano Tanagro. Infatti, a causa del forte maltempo e delle incessanti piogge, nelle ultime ore si sono verificati disagi lungo l’arteria stradale ricadente nel Comune di Teggiano poco distante dalla Sp Teggiano-Polla. 

L’intensità della pioggia ha infatti  trascinato detriti provenienti dai terreni circostanti ostruendo il canale di scolo che costeggia l’arteria, causando il riversamento delle acque sulla strada e recando disagi alla circolazione. L’ente Montano è quindi intervenuto con mezzi propri e personale specializzato, questa mattina  che ha così provveduto a liberare il canale ostruito riportando la situazione alla normalità.

Anna Maria CAVA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here