Maltempo, la neve imbianca il Vallo di Diano. Disagi sulle strade. Attenzione ai contatori

0
12

{vimeo}257696225{/vimeo}

Ancora neve nel Vallo di Diano come in gran parte d’Italia. Dopo una breve tregua che, come previsto, era stata seguita da un notevole abbassamento delle temperature, questa mattina la neve è tornata a scendere in maniera intensa tanto da aver coperto tutto di bianco. Un bellissimo panorama che però, nella sua quiete, è stato anche interessato da disagi. Su molte strade, infatti, la neve si è ammassata in brevissimo tempo rendendo le arterie impraticabili in molti punti con auto che, in alcuni tratti, hanno trovato difficoltoso proseguire nel tragitto. Da più parti sono quindi arrivate raccomandazioni ad evitare di uscire se non in casi di estrema necessità. Intanto i social network si riempiono di immagini suggestive che, oltre a documentare i paesaggi innevati, in diverse occasioni servono anche da denuncia sulle pessime condizioni di diverse arterie stradali che si rivelano impraticabili in molti punti.

A Sala Consilina sia le strade del centro Storico che della periferia intorno alle ore 9,00 di questa mattina erano completamente ricoperte di bianco rendendo difficile per molti raggiungere il posto di lavoro se non adeguatamente attrezzati con pneumatici da neve o catene. Completamente isolati invece gli abitanti di Contrada Battaglione ad Auletta, distante pochi metri dal luogo interessato dalla frana. Lamentele sui social per i mancati provvedimenti legati ad eventuali interventi per rendere percorribile la strada. Situazioni di disagio che, ancora una volta, hanno mostrato notevoli carenze nella gestione dell’emergenza neve nonostante i bollettini di allerta meteo.  Il pericolo resta ora la possibilità di gelate. Il nuovo bollettino meteo della Protezione civile parla per le aree del Basso Cilento e Tanagro di temperature in diminuzione accompagnate da gelate persistenti anche in pianura. Da qui la raccomandazione ai responsabili della sicurezza, ai sindaci e alla protezione civile di predisporre tutte le misure necessarie per contrastare la formazione del ghiaccio. Attenzione quindi anche ai contatori e alle tubature dell’acqua. Lo scorso anno le intense gelate provocarono la paralisi totale del servizio idrico dovuto proprio alla rottura dei contattori. Su Youtube e sul sito di Consac Gestioni Idriche è stato pubblicato un video tutorial su come proteggere i contatori dell’acqua

Anna Maria Cava  

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here