Legalità, la Banca Monte Pruno amplia il progetto destinato agli studenti valdianesi

0
11

{vimeo}104496789{/vimeo}
La cultura della legalità e del vivere civile e nel rispetto delle regole è un tema che va affrontato e approfondito soprattutto in età scolastica e deve essere alla base dell’istruzione. Lo sa bene la Banca Mote Pruno che già dallo scorso anno sostiene il progetto “Educazione alla legalità, Sicurezza e Giustizia Sociale” in collaborazione con l’osservatorio per la cultura alla legalità e alla sicurezza. In un momento di malessere sociale come quello che attualmente si sta vivendo e nella consapevolezza che il futuro è nelle mani dei giovani, formarli e responsabilizzarli verso una solida coscienza civile ed una vita fondata su principi di democrazia , diventa fondamentale. Ecco perché la Banca Monte Pruno, dopo il successo dello scorso anno, ha deciso di contribuire anche per questo anno scolastico 2014/2015 alla realizzazione del progetto di educazione alla legalità che coinvolge gli studenti degli istituti scolastici del territorio, al fine di diffondere la cultura della legalità e della responsabilità, attraverso una serie di appuntamenti alla presenza di esperti in materia per agevolare il percorso formativo. Dopo l’ottimo riscontro ottenuto lo scorso anno presso l’Istituto Pomponio Leto di Teggiano, la Banca Monte Pruno ha deciso di ampliare il progetto coinvolgendo anche gli altri istituti presenti sul territorio di sua competenza al fine di conseguire obiettivi finalizzati alla presa di coscienza dei giovani di essere soggetti di diritti e doveri, di essere consapevoli dei propri limiti e delle proprie possibilità, acquisire impegno, responsabilità e autocontrollo ed ancor di più di infondere in loro il riconoscimento della dignità del soggetto umano, promuovendo i rapporti interpersonali di collaborazione e scambio. L’importante contributo offerto dall’istituto di credito nella realizzazione del progetto e l’impegno da sempre profuso a favore delle giovani generazioni è stato riconosciuto anche dal coordinatore Dott. Sante Massimo Lamonaca, giudice onorario esperto del tribunale di sorveglianza di Salerno che ha voluto consegnare al direttore generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese e al responsabile dell’area direzione Dott. Cono Federico attestati di merito con la seguente motivazione “Perché, con il suo impegno profondamente educativo, ha saputo diffondere tra le giovani generazioni, la cultura della legalità, sicurezza e giustizia sociale, attraverso comportamenti conformi nel pieno rispetto delle Norme che regolano il vivere civile di una società”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here