Lavello, viaggiava con oltre 2 kg di droga: arrestato 37enne di Atena Lucana

0
194

In agro del comune di Lavello, pochi giorni orsono, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato un 37enne, residente a Atena Lucana, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo, nel primo pomeriggio dello scorso 15 febbraio, mentre percorreva in direzione Cerignola-Lavello la strada statale 539 alla guida della propria autovettura, è stato fermato dai militari impegnati in un normale servizio di controllo alla circolazione stradale.

Nella circostanza, oltre un primo importante dato informativo acquisito nel momento in cui i militari hanno appurato come il giovane fosse gravato da precedenti penali in materia di spaccio di sostanze stupefacenti, ulteriori elementi mano a mano si sono manifestati grazie ad alcune domande formulate dai Carabinieri, vale a dire su dove questi si stesse recando e per quale motivo.

Gli operanti, quindi, insospettiti dall’atteggiamento del conducente e dal fatto che lo stesso ha cominciato a rispondere in maniera contraddittoria, hanno immediatamente effettuato una perquisizione personale e veicolare, che ha subito sortito esito positivo, in quanto ha permesso di rinvenire, all’interno del cofano, 16 panetti di “hashish” da grammi 100,00 ciascuno e n. 2 confezioni in cellophane contenenti complessivamente grammi 408,00 di “cocaina”, celati all’interno di un cartone che a prima vista sembrava contenere un normale elettrodomestico di uso comune.

All’esito degli accertamenti, tutta la sostanza rinvenuta è stata sottoposta a sequestro e l’uomo è stato arrestato in flagranza di reato per l’illecita detenzione di un ingente quantitativo di droga, pari ad un peso complessivo di 1,6 chilogrammi di hashish e grammi 408,00 di cocaina, per cui è stato associato alla Casa Circondariale di Potenza. L’arrestato, nei cui confronti vale il principio di presunzione di innocenza fino all’eventuale sentenza di condanna definitiva, potrà fornire conseguentemente elementi a propria discolpa alla competente Autorità Giudiziaria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here