La Regione Campania: 600mila euro ai centri antiviolenza per soluzioni abitative

0
22

{vimeo}247466622{/vimeo}

600.000 euro a favore dei centri antiviolenza: è quanto ha stabilito la regione Campania negli ultimi giorni. Si tratta di interventi finalizzati a facilitare l’autonomia abitativa delle donne vittime di violenza e dei loro figli. “Con queste risorse, i centri antiviolenza del territorio potranno offrire alle donne un sostegno per soluzioni abitative che le rendano autonome – ha affermato subito l’assessore alle pari opportunità Chiara Marciani – sarà possibile erogare, ad esempio, contributi per un alloggio in un residence oppure per il canone di locazione. Questo è un ulteriore provvedimento importante, insieme al reinserimento lavorativo, con cui la Regione Campania aiuta concretamente le donne vittime di violenza”. Intanto questa notizia è stata accolta favorevolmente anche dal centro antiviolenza “Aretusa” di Atena Lucana. “Negli ultimi tempi abbiamo registrato un caso e abbiamo versato i primi sei mesi di fitto – afferma Antonio Florio il responsabile del Piano di Zona a cui afferisce la struttura – adesso con quanto è stato stabilito si apre una buona prospettiva per accogliere e gestire meglio situazioni assai delicate”. Pare anche che la Regione Campania abbia ripartito 10mila euro per ogni ambito e il piano diretto da Florio li ha destinati alla formazione degli operatori. “Il 99% sono destinati ad attività di formazione – dice- le donne saranno meglio formate a svolgere attività legate al centro anche per garantire una turnazione sempre più efficiente e per offrire freschezza al servizio che si va a rendere”.  

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here