Ispani, sequestro area di proprietà privata: realizzata barriera antierosione su area demaniale

0
153

Nei giorni scorsi una intera area situata a ridosso della costa in località Capitello di Ispani, è stata sottoposta a sequestro per violazioni in materia di norme paesaggistiche e demaniali. Pare infatti che, i militari della Guardia Costiera di Palinuro, guidati dal Tenente di Vascello Samantha Losito, a seguito denuncia, hanno appurato che, nelle scorse settimane, erano stati realizzati lavori a ridosso della spiaggia, quindi su proprietà del demanio, finalizzati a ridurre i rischi di erosione provocati dal mare.

La vicenda, che ha visto coinvolti una coppia di cittadini valdianesi, sarebbe emersa a seguito denuncia di due consiglieri comunali eletti nella maggioranza e che ora si sarebbero dichiarati dissidenti nei confronti dell’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Franco Giudice. Nella mattinata di ieri, dunque, i militari dell’ufficio circondariale marittimo di Palinuro, hanno apposto i sigilli sull’area, con il supporto della polizia municipale, avendo accertato che, la barriera realizzata, sarebbe priva dei permessi necessari e previsti dalla normativa. Gli accertamenti eseguiti dal personale della Capitaneria di Porto, hanno consentito di appurare la realizzazione di una barriera antierosione utilizzando materiale misto ossia massi e terreno. Opera che sarebbe stata realizzata a pochi metri dal mare al fine di proteggere l’area di proprietà privata che, trovandosi a ridosso della spiaggia e dunque del mare, è costantemente a rischio danni a causa delle mareggiate, in particolare in inverno.

L’area sottoposta a sequestro, di proprietà di una coppia del Vallo di Diano che la utilizza come sede di villeggiatura, ha un’estensione di circa 600 mq ed è ubicata sul lato spiaggia della SS18. Il primo cittadino Franco Giudice, ha assicurato che, la realizzazione dell’opera sia stata regolarmente autorizzata a patto però, che venisse realizzata entro il perimetro della proprietà privata. Cosa che, secondo quanto emerso a seguito accertamenti, non è avvenuta ed i proprietari, nella realizzazione della barriera antierosione, non è stata rispettata, superando dunque il confine privato e raggiungendo l’area demaniale. Da qui l’emissione del provvedimento di sequestro e l’apertura di una indagine a carico della coppia valdianese.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here