Il Comune di Piaggine ospiterà un nuovo nido d’infanzia

0
17

{vimeo}487561061{/vimeo}

A Piaggine presto un nuovo micronido per incrementare l’offerta di servizi educativi e di cura per la prima infanzia (fascia 0-3 anni).

Grazie ad un partenariato tra enti pubblici e privati (il Piano di Zona S7, il Comune e la Cooperativa Sociale La Rada che è capofila del progetto) attraverso l’adesione al Bando “Comincio da Zero – Prima Infanzia 2020”, Piaggine è stata scelta come sede idonea di un nido d’infanzia che coprirà le esigenze anche dei Comuni limitrofi: Laurino, Sacco e Valle dell’Angelo, coprendo un territorio, quello dell’Alta Valle del Calore, in cui si registra da tempo la carenza del servizio.

Ad ospitarlo sarà l’edificio dell’ex Liceo delle Scienze Umane “G.Roselli”. Il Comune inoltre metterà a disposizione delle esigenze del territorio l’autovettura Opel Zafira ottenuta in comodato d’uso gratuito dal Piano-Ambito S7 per l’erogazione dei servizi sociali del comune.

Il progetto, che si avvarrà di un cofinanziamento a carico del Piano di Zona dell’importo di 20mila euro, nello specifico prevede un micronido/servizi integrativi per la prima infanzia per almeno 30 mesi, all’interno di una proposta più ampia che avrà durata di 36 mesi (a partire da settembre 2021). E avrà l’obiettivo, tra l’altro, di dare sostegno al benessere dei bambini e promuovere il coinvolgimento attivo dei genitori e delle famiglie nelle offerte di cura ed educazione per la prima infanzia, favorendo, laddove fosse necessario, servizi di prossimità all’interno dei territori.

Andrà ad integrare anche i progetti S.P.R.A.R. per famiglie, attivi a Piaggine e Sacco, e quello di una Casa Rifugio per donne vittime di maltrattamenti autorizzato da poco dal Piano di Zona S7 proprio nel Comune di Piaggine.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here