I ragazzi del Cicerone incontrano la scrittrice Valeria Parrella

0
149

Ieri un incontro con l’autore al Cicerone di Sala Consilina. Organizzato dai docenti Annamaria Colucci, Michela Calicchio, Pietro Loguercio, gli alunni delle classi I A, I B, III B, IV A e IV B hanno avuto l’opportunità di incontrare e confrontarsi con la scrittrice, Premio Campiello, Valeria Parrella.

La scuola, diretta da Antonella Vairo, propone ai suoi studenti momenti di confronto e riflessione. nella circostanza di ieri anche per diffondere ed incentivare tra i ragazzi la passione per la lettura.

Ieri Valeria Parrella ha raccontato se stessa e il suo ultimo libro: “La Fortuna”, che ha stimolato i ragazzi che hanno preso parte alla conferenza dialogando attivamente con l’autrice.  La Fortuna è un romanzo che indaga il potere del destino sulle scelte, Parrella scrive: “Ci sono due modi di vivere: uno è avere sempre paura”.

I temi emersi dalla lettura del libro sono stati diversi e attuali: la disabilità nella tradizione letteraria, il valore della testimonianza nelle tragedie, da Plinio il Giovane a Primo Levi, il peso anche politico del linguaggio e l’amore, un inizio per i giovani. Alle domande sulle scelte stilistiche, la scrittrice ha parlato dell’influenza di Leopardi, rivelando di non aver paura quando è davanti al foglio bianco. Ha inoltre ricordato ai ragazzi l’importanza dell’istruzione, della filosofia e dei dubbi che essa comporta, invitandoli ad osservare il mondo con un occhio altro, inseguendo sempre, come l’eroe classico, la propria libertà.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here