Giffoni Valle Piana, la Guardia di Finanza a scuola per il progetto “Educazione alla legalità economica”.

0
18

{vimeo}264405698{/vimeo}

Partita la sesta edizione del Progetto promosso dalla Guardia di Finanza e rivolto ai giovani studenti. Protagonista dell’incontro gli studenti della Direzione Didattica Don Lorenzo Milani di Giffoni Valle Piana dove le fiamme gialle sono giunti per parlare ai ragazzi di Educazione alla Legalità Economica, tema del progetto che è frutto di un protocollo d’intesa tra il comando generale della Guardia di Finanza e il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca.

Il progetto prevede una serie di incontri nelle scuole per promuovere e sensibilizzare sui temi della legalità nell’ambito dell’insegnamento denominato “Cittadinanza e Costituzione”con specifica attenzione alla legalità economica. Nell’ambito della realizzazione del progetto, le fiamme gialle hanno ieri hanno incontrato gli studenti di Giffoni Valle Piana per la speciale lezione di legalità e rispetto delle regole con particolare riferimento alla materia economica e di “sicurezza economica e finanziaria”. Diversi i temi affrontati ed oggetto di approfondimento con l’ausilio degli uomini della Guardia di Finanza che, partendo dalla prevenzione dell’evasione fiscale, si è anche parlato di sperpero di risorse pubbliche, delle falsificazioni, della contraffazione, nonché dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti. Tutti argomenti che hanno raccolto l’interesse e l’attenzione degli studenti in merito in particolare alle attività svolte dal Corpo e numerose sono state, infatti, le domande rivolte ai Finanzieri presenti.

All’iniziativa è abbinato il concorso “INSIEME PER LA LEGALITÀ” che ha lo scopo di sensibilizzare i giovani, tramite il coinvolgimento delle scuole, sul valore civile ed educativo della legalità economica, nonché in merito alle attività svolte dal Corpo in tali settori, favorendo la loro espressione libera, creativa e spontanea sulla tematica. Proseguiranno fino al 30 aprile gli incontri presso altri Istituti che hanno fatto già pervenire apposita istanza di adesione al Progetto

Anna Maria Cava

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here