Fiume Tanagro, partito lo svuotamento delle vasche. Matera: “Lavoro sinergico e difficile, ma ci siamo riusciti”

0
139

È iniziata complice anche il bel tempo la fase di messa in sicurezza del Fiume Tanagro da anni attesa ma mai concretizzatasi fino ad ora. Grazie alle risorse economiche assegnate al Consorzio di Bonifica Vallo di Diano Tanagro con l’interessamento e l’impegno del consigliere regionale Corrado Matera, sono stati effettuati i primi interventi di svuotamento delle vasche e di pulizia del Fiume Tanagro, partendo da Polla dove, soprattutto negli ultimi anni, i cittadini avevano dovuto spesso fare i conti con lo straripamento del fiume e l’allagamento delle abitazioni.

Nei giorni scorsi, dunque, mezzi a lavoro per la realizzazione di opere importanti e necessarie che da tempo venivano richieste ma che mai erano state effettuate per la mancanza di risorse e progettazioni valide. Un lavoro che, finalmente, grazie alle risorse recuperate dall’On. Matera che, sin dal suo arrivo in Regione, si è impegnato attivamente per la messa in sicurezza del Fiume, gli interventi sono partiti e stanno proseguendo in maniera celere approfittando anche di questi giorni di bel tempo autunnale. Lavori che, come spiegato da Corrado Matera, partiti da Polla proseguiranno nei punti più critici.

Le attività di messa in sicurezza del Fiume Tanagro non sono state semplici anche a causa del diffondersi della pandemia che hanno rallentato notevolmente e per ben 2 anni l’iter anche burocratico per l’ottenimento dei fondi oltre che l’avvio dei cantieri. Uno stop di 2 anni che, come ribadisce il consigliere regionale Corrado Matera, è stato superato grazie all’impegno comune e condiviso tra più soggetti che, orientati al raggiungimento dello stesso obiettivo, hanno cooperato in maniera sinergica nell’interesse delle comunità locali.

Nei giorni scorsi, l’On. Matera, insieme ai referenti delle istituzioni locali è stato a Polla per verificare lo stato dei lavori esprimendo la sua soddisfazione per quanto fatto ma per aver dato risposte concrete ai cittadini su un tema di grande rilevanza per la tutela dell’incolumità pubblica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here