Esche avvelenate tra Rofrano e Sanza: scovate dal cane labrador specializzato Danko

0
103

Esche avvelenate disseminate nel Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni. Pericolose per gli animali, contenevano dosi letali di veleno.

Nello specifico ne sarebbero state trovate 4 tra Rofrano e Sanza, in località Croce Raia del Pedale, durante un’operazione dei Carabinieri forestali del Parco della Stazione di Montano Antilia insieme con l’Unità cinofila antiveleno di Vallo della Lucania. A rischio la fauna protetta, l’operazione è stata fondamentale per scongiurare il pericolo.

È stato il cane Labrador specializzato Danko a fare la scoperta: erano prodotte con organi interni di animali, alcune erano assicurate con picchetto in legno conficcato nel terreno, altre legate con un cordino al ramo di una pianta, un’altra era stata prodotta con la testa recisa di una capra legata.

Tutto il materiale rinvenuto è stato affidato al servizio veterinario dell’Asl Salerno per le analisi del caso e le indagini in corso per risalire al responsabile della condotta criminosa. L’area interessata era già stata oggetto di altri rinvenimenti simili da parte dei carabinieri del Parco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here