Ergon, camion e ruspe a lavoro per svuotare il capannone dell’area pip.

0
9

{vimeo}105535958{/vimeo}

Questa mattina ruspe e camion a lavoro per ripulire dai rifiuti il capannone della Ergon nell’area industriale di Polla. Una situazione divenuta ormai insostenibile ed incandescente quella che si è registrata nelle ultime settimane nell’area PIP di Polla dove era diventato impossibile respirare a causa dei cattivi odori che si sprigionavano dal capannone dove erano stoccate oltre 1000 tonnellate di rifiuti. Questa mattina hanno finalmente preso il via le operazioni di smaltimento dei rifiuti che con l’ausilio di ruspe e camion sono stati caricati e portati agli impianti di smaltimento. Torna dunque una calma apparente sulla questione ERGON dopo che in questi giorni avevano fatto sentire la propria voce i dipendenti prima ed i sindacati poi, e dopo che l’ASL aveva effettuato un sopralluogo al quale aveva fatto seguito un’ordinanza del sindaco Giuliano. “Quella che si è verificata, spiega il commissario liquidatore Ergon Giovanni Siano,è una situazione dovuta ad una molteplicità di fattori. Innanzitutto, afferma Siano, nel periodo estivo gli impianti di smaltimento ricevono a scartamento ridotto e gia questo rappresenta un fattore di ritardo nella gestione ordinaria dei rifiuti stoccati. In secondo luogo, continua il commissario, devo ammettere che in molte occasioni abbiamo preferito, con i fondi disponibili, dare la precedenza al pagamento degli stipendi dei dipendenti, tralasciando lo smaltimento dei rifiuti stessi. Ad oggi, infatti, termina Siano, abbiamo recuperato circa 600mila euro di crediti verso gli operai”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here