Emergenza Peste suina africana, la Regione dispone la distribuzione degli indennizzi

0
84

Arrivano gli aiuti per gli allevatori suinicoli, sia a carattere familiare che commerciale, a cui è stato imposto l’abbattimento dei capi quale misura di profilassi per il contenimento e l’eradicazione della peste suina africana.

A darne notizia il Comune di Sanza che, con una nota, ha annunciato che la Regione Campania, con un Decreto Dirigenziale, ha disposto la distribuzione di circa 1 milione di euro di indennizzi per allevatori, aziende e privati, che hanno subito danni a causa dell’epidemia nelle zone dichiarate “infette” nel Vallo di Diano e nel Cilento.

Gli indennizzi serviranno al risarcimento dei danni subiti dai titolari di ditte impegnate nell’allevamento suinicolo come attività principale. Questi ristori sono correlati alla soppressione dei capi suini nell’ambito delle misure di eradicazione della PSA, come stabilito dall’Ordinanza del Presidente della Giunta regionale. Questo passo mira a garantire la trasparenza e l’accuratezza nella distribuzione degli indennizzi. Un secondo capitolo, pari a circa 100mila euro, è stato stanziato per coloro che detenevano capi suini a titolo non professionale. Anche in questo caso, gli animali sono stati abbattuti per rispettare le disposizioni di eradicazione della PSA nei 17 Comuni inclusi nella cosiddetta zona “infetta”.

L’emergenza legata alla Peste Suina Africana ha preoccupato e non poco gli allevatori suinicoli che sono stati chiamati a macellare i maiali anzitempo, con un grave danno economico per le aziende e le comunità interessate. Ora la buona notizia: arrivano gli aiuti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here