Emergenza caldo. Lavoro agricolo solo di mattina, arriva l’ordinanza regionale

0
136

Le condizioni climatiche di questi giorni sono proibitive per le migliaia di lavoratori ogni giorno lavorano nei campi e nelle serre. Le aziende agricole e le associazioni di categoria si sono mosse per tutelarli e affrontare quella che rischia di diventare una vera e propria emergenza.

Anche le istituzioni si sono mosse: la Regione Campania con un’ordinanza, cha ha efficacia fino al 31 agosto, dispone che: è fatto divieto di lavoro nel settore agricolo in condizioni di esposizione prolungata al sole, dalle ore 12:30 alle ore 16:00.

“Durante la stagione estiva – si legge nell’ordinanza – il territorio regionale è interessato da una intensa attività di raccolta e movimentazione di frutta, ortaggi, prodotti tipici stagionali con un notevole incremento della forza lavoro. Il lavoro nei campi è svolto essenzialmente all’aperto, senza possibilità per i lavoratori di ripararsi dal sole e dalla calura nei momenti della giornata caratterizzati da un notevole innalzamento della temperatura specialmente in questa stagione estiva che vede la Campania interessata da un’eccezionale ondata di caldo. L’elevata temperatura dell’aria, l’umidità e la prolungata esposizione al sole, rappresentano un pericolo per la salute dei lavoratori esposti per lunghi periodi di tempo alle radiazioni solari, a rischio, quindi, di stress termico e colpi di calore con esiti anche gravi.

Considerando le disposizioni emanate dalla Protezione Civile regionale riguardo all’avviso di criticità dato dalle “ondate di calore”, con valori medi di temperatura di 7-9 gradi superiori alle medie stagionali con punte anche di 40 gradi, unita a tassi di umidità elevati e condizioni di scarsa ventilazione, la Regione Campania ha vietato il lavoro sotto al sole dalle ore 12:30 alle ore 16:00 fino al 31 agosto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here