Elezioni amministrative, pochi giorni per la presentazione delle liste. A Atena Lucana ipotesi 2 liste

0
391

Meno di 5 giorni a disposizione per l’ultimazione delle liste in campo per il rinnovo dei consigli comunali. Il prossimo 14 e 15 maggio si torna al voto. Restano dunque pochi giorni per la definizione delle liste che si contenderanno la guida dei comuni. Per la Campania sono 84 i comuni al voto; 20 per la provincia di Salerno; solo 1 per il Vallo di Diano dove la competizione elettorale interesserà il solo comune di Atena Lucana. Giorni frenetici, dunque, in vista delle elezioni amministrative. A partire da venerdì prossimo 14 aprile, infatti, le segreterie dei comuni saranno aperte dalle ore 8,00 del mattino per ricevere le liste e relativi documenti che sanciranno la discesa in campo dei candidati.

La presentazione delle liste sarà possibile fino a sabato 15 aprile alle ore 12,00. Definite le liste inizia ufficialmente la campagna elettorale. Per Atena Lucana dovrebbero essere due le liste in campo con l’attuale sindaco Luigi Vertucci, pronto a proseguire il percorso e i progetti avviati in questi 5 anni di amministrazione. L’altra lista in campo alle elezioni amministrative dovrebbe essere quella di Francesco Bellomo che, già diverse settimane fa aveva annunciato la sua volontà di candidarsi alla carica di sindaco. Le certezze arriveranno, in ogni caso solo sabato 15 aprile alle ore 12,00 termine ultimo per la presentazione delle liste. Dei 20 comuni interessati dalle elezioni amministrative nel salernitano sono due i comuni al voto non per scadenza naturale di mandato ossia Ogliastro Cilento e Scafati. Per il comune di Ogliastro Cilento, si torna al voto dopo le dimissioni del sindaco Paolo Astone arrivate nel dicembre scorso, dopo poco più di un anno dalla vittoria dell’elezione dell’ottobre 2021.

A Scafati si torna al voto con un anno di anticipo rispetto alla scadenza naturale, prevista per il 2024. Le dimissioni contestuali di 13 consiglieri comunali, avvenuta lo scorso gennaio, sfiduciando il sindaco Salvati, ha provocato lo scioglimento del consiglio e l’arrivo del commissario prefettizio. Il sindaco sfiduciato, dovrebbe comunque scendere nuovamente in campo. A contendergli la guida della città l’ex primo cittadino Pasquale Aliberti, pronto a scendere in campo con una nutrita coalizione a suo supporto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here