Dimensionamento scolastico. Polla propone di accorpare all’I.O. locale le scuole di Caggiano, Auletta e Salvitelle

0
190

Il Comune di Polla, nel cercare soluzioni agli effetti negativi del dimensionamento scolastico, propone di accorpare all’Istituto omnicomprensivo locale tutte le scuole di Auletta, Caggiano e Salvitelle quindi l’Istituto comprensivo di Caggiano.

Nell’ultima legge di bilancio i limiti per l’autonomia giuridica sono stati innalzati da 600 a 900 studenti. A rischio in Campania ci sono ben 146 autonomie, nel salernitano circa 40 istituti, nei prossimi due anni, potrebbero restare senza un preside. Uno scenario che rischia di far scomparire un numero significativo di istituti con gravi ripercussioni negli assetti scolastici e nella vita di numerose comunità dei piccoli centri. Molte scuole, dunque, dovranno essere accorpate, soprattutto nelle aree interne, quelle periferiche e nei comuni montani.

Oggi all’Istituto Omnicomprensivo di Polla sono unificate le scuole dell’Infanzia e Primaria ubicate nel comune di Pertosa e si arriva ad un numero di 570 alunni. Accorpandoli ai circa 400 delle scuole dell’obbligo di Caggiano, Auletta e Salvitelle, si raggiungerebbe un numero di poco inferiore a 1000 alunni che è sufficiente a garantire l’autonomia scolastica.

“La disponibilità di massima dai Comuni di Auletta, Caggiano e Salvitelle, già acquisita per le vie brevi, – dicono da Polla – si tradurrà nel giro di pochi giorni in atto deliberativo delle rispettive Giunte Comunali che verrà poi trasferito al Comune di Polla”. Il sindaco Loviso intanto ha intenzione di coinvolgere anche altre amministrazioni limitrofe di altri istituti comprensivi vicini quale Sant’Arsenio – San Pietro al Tanagro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here