Dal Mic 129 mln per la sicurezza sismica dei luoghi di culto: a beneficiarne 9 chiese nel salernitano

0
99

Il Ministero della Cultura ha assegnato risorse Pnrr pari a 129,3 milioni di euro per l’adeguamento e messa in sicurezza sismica in 167 luoghi di culto e torri/campanili. A  beneficiarne, nel salernitano sono 9 luoghi di culto in 8 Comuni: il Santuario Maria Santissima del Cardoneto a Ottati (180.000 euro); la Chiesa di Santa Croce a Sapri (1.275.000 euro); il Santuario Maria Santissima dei Martiri  a Casaletto Spartano (270.000 euro); la Chiesa Madonna delle Grazie a Eboli (1.250.000 euro);   la Chiesa di Gesù e Santa Maria della Consolazione a Pregiato (550.000 euro) e la Chiesa di San Nicola di Bari e San Giuseppe a Pregiato  (1.200.000 euro) a Cava de’ Tirreni; il Complesso ecclesiale dei Santi Vincenzo, Bartolomeo e Martino (270.000 euro) a Mercato San Severino; la Basilica Cattedrale di San Prisco, Parrocchia San Prisco (695.000 euro) a Nocera Inferiore; la Parrocchia Ss. Cipriano ed Eustachio (180.000 euro) a San Cipriano Picentino.

“Questo piano di nuovi interventi, da Nord a Sud – dichiara il Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano – ci permette di continuare a dare concretezza ai nostri progetti di tutela e valorizzazione. I tragici eventi sismici che negli ultimi decenni hanno colpito la nostra Nazione hanno costituito una seria minaccia anche nei confronti dei nostri beni culturali e in particolar modo di quelle chiese e di quei campanili di cui è ricco il nostro patrimonio artistico. Si tratta di luoghi identitari che testimoniano cultura e storia dei territori e che richiamano turisti di ogni parte del mondo. Abbiamo il dovere non solo di metterli in sicurezza, ma di farne un’occasione di sviluppo socio-economico”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here