Da “San Pietro in Movimento” una petizione a contrasto del randagismo

0
5

{vimeo}348153418{/vimeo}

È partita ieri a San Pietro al Tanagro una “Petizione Popolare per la Prevenzione e contrasto del randagismo”. A farsene promotore il gruppo San Pietro in Movimento. Va avanti la sua azione politica sul territorio, molto attiva in questi primi 45 giorni di “amministrazione ombra”, come spiega Piera Aromando.

 

In questo momento a San Pietro al Tanagro è urgente la soluzione del problema legato al fenomeno del randagismo. Diverse e pressanti sono le segnalazioni dei cittadini in seguito alle quali il gruppo San Pietro in Movimento ha deciso di prendere posizione e coinvolgere tutta la cittadinanza rendendola partecipe delle sue proposte. In particolare chiedono all’amministrazione comunale di: provvedere alla cattura dei cani vaganti in modo sicuro; dotare la polizia municipale di dispositivi di lettura dei microchip; individuare aree urbane da destinare all’attività motoria degli animali d’affezione; stupilare assicurazioni per eventuali danni causati a terzi da cani randagi; istituire l’ufficio per i diritti degli animali; promuovere una campagna di adozione dei randagi. Nel corso della settimana il gruppo sarà impegnato in attività di informazione che non riguarderanno solo il problema urgente del randagismo ma serviranno a coinvolgere la popolazione nella sua generale azione politica a tutela del territorio e dei cittadini.

Rosa ROMANO

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here