Crisi energetica, la storia di Luca Gallo: in due mesi oltre 6 mila euro di bollette per il suo piccolo bar

0
854

Costi dell’energia allo sbando per le attività commerciali che si ritrovano a dover affrontare un periodo duro con speranze sempre più ridotte al lumicino. Mentre a Salerno, per protesta, gli esercenti commerciali hanno deciso di spegnere le luci delle loro insegne, illuminandole con lumini, nel Vallo di Diano un giovane imprenditore, Luca Gallo che, pochi anni fa, ha deciso di investire nella propria terra aprendo un suo bar, si ritrova dopo anni difficilissimi a dover affrontare l’ennesima dura ed estenuante prova.

Un’estate di lavoro dedicato alla raccolta del denaro sufficienti per pagare le due bollette che gli sono state recapitate in questi mesi. Ad Agosto arriva la bolletta relativa al solo mese di luglio. Un importo di poco meno di 3 mila euro che, il giovanissimo imprenditore Luca Gallo, senza perdersi d’animo, decide di rateizzare. Non fa in tempo a pagare la prima rata che arriva la bolletta di agosto, meno giorni di lavoro, meno consumo di energia elettrica per la chiusura per ferie di una settimana, ma una bolletta aumentata di circa 300 euro ed ecco che, il nuovo conto energetico supera i 3 mila e 200 euro. Prima la pandemia, ora i costi dell’energia. Tante difficoltà a cui il giovane Luca non si arrende per amore della sua terra e del suo lavoro ma fino a quando?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here