Coronavirus, nuove misure per contenere la pandemia

0
12

{vimeo}397157582{/vimeo}

La nuova stretta annunciata dal premier Giuseppe Conte contro l’emergenza coronavirus è arrivata ieri sera.

Fino al 25 marzo: sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità; sono chiusi i mercati, restano aperti le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie); e quelle inerenti i servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti). Restano garantiti i servizi bancari, finanziari, assicurativi nonché l’attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi.

Per tutte le attività non sospese – si legge nel nuovo decreto – si invita al rispetto delle norme igienico-sanitarie, a garantire la distanza di sicurezza interpersonale di un metro quindi che si assumano protocolli di sicurezza anti-contagio e siano incentivate le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro. Inoltre l’invito è al massimo utilizzo delle modalità di lavoro agile e che siano incentivate le ferie e i congedi retribuiti per i dipendenti

Per avere un riscontro effettivo dovremo attendere un paio di settimane” ha sottolineato ieri sera il presidente del consiglio quando ha esteso le richieste giunte dalla Lombardia di chiudere tutto al Paese intero, che rimarrà “zona protetta” per contenere quella che ieri l’Organizzazione mondiale della sanità ha definito una pandemia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here