Cinque cani sono stati uccisi a Sala Consilina

0
81

A Sala Consilina cinque cani randagi sono stati uccisi. È l’ennesima barbarie nei confronti di animali nel Vallo di Diano.

La denuncia arriva dai social, è l’Oipa Vallo di Diano che segnala con sdegno l’accaduto riportando quanto raccontato da una persona del posto. “Questi bellissimi, dolci, docili, liberi e felici cani non ci sono più perché qualche persona spregevole – si legge – li ha avvelenati e ha sparato a 2 di loro. Non riesco a pensare – scrive la donna – a nessun buon motivo per porre fine alla vita di un animale. 5 cani meravigliosi uccisi dall’ignoranza e dalla crudeltà”.

Da quanto si apprende quindi tre sono stati avvelenati mentre gli altri 2 sono stati uccisi a colpi d’arma da fuoco. È successo in zona Quartiere, Costantinopoli, San Michele, Tempone: un’area collinare di Sala Consilina. Qui i cani venivano curati da una donna del posto. Si trattava quindi di cani randagi accuditi che – dicono – non hanno mai rappresentato un pericolo ecco perchè nessuno si spiega l’atrocità del gesto. Sembra però che, in zona sia una prassi abbastanza usata, negli ultimi mesi infatti lì si sono verificati numerosi altri casi di cani randagi morti per avvelenamento.

Su quanto accaduto a Sala Consilina è intervenuta l’Oipa Vallo di Diano, oltre che per denunciare quanto accaduto, per fare un appello e incoraggiare la sterilizzazione così da prevenire abbandoni e quindi evitare tragedie simili a quest’ultimo drammatico episodio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here