Cilentana, al via il cantiere per i lavori di ripristino localizzato sul viadotto Acquarulo

0
56

Hanno preso il via ieri le attività di cantierizzazione per l’intervento da fare sul viadotto “Acquarulo” della Cilentana. Le attività preliminari proseguiranno anche nei prossimi giorni, per permettere l’attivazione graduale delle diverse fasi delle lavorazioni.

L’obiettivo è riaprire l’opera prima di Pasqua.

È stata ultimata, la scorsa settimana, la progettazione esecutiva dell’intervento di ripristino dopo circa due settimane dalla chiusura dell’opera.

Era lo scorso 28 dicembre quando il tratto tra lo svincolo di Vallo della Lucania e lo svincolo di Massicelle fu chiuso a seguito del riscontro, da parte del personale di Anas, di un’anomalia in corrispondenza di un giunto di dilatazione. Anche durante il periodo festivo, i tecnici di Anas e della Società di Ingegneria specializzata incaricata hanno eseguito approfondimenti specialistici e strumentali (compresa l’elaborazione dei dati). Attività sia necessarie ad approfondire le caratteristiche costruttive dell’opera (che non è stata realizzata da Anas la quale la gestisce soltanto a partire dalla fine di novembre 2018) sia propedeutici ad individuare la miglior soluzione tecnica da realizzare nel minor tempo possibile.

Si è quindi scelto, lo ricordiamo, di operare sul pulvino della pila 5 mediante l’installazione di ponteggi sospesi, anche in considerazione dell’allocazione geografica dell’opera che si trova ad oltre 50 metri dal piano campagna, eseguendo un intervento localizzato in corrispondenza della lesione riscontrata. Si tratterà – dicono da Anas – di un intervento “chirurgico” e complesso che necessiterà, per la maggior parte delle attività, di condizioni meteorologiche favorevoli oltre che di costanti verifiche tecniche in corso d’opera. E ieri c’è stato l’allestimento del cantiere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here