Castel San Lorenzo, oggi l’ultimo saluto all’on. Gennaro Mucciolo. Psi in lutto

0
209

Un altro esponente importante della politica del passato è venuto a mancare lasciando un segno profondo in quanti lo hanno conosciuto ed hanno avuto modo di apprezzare, oggi, il valore della politica di ieri ma soprattutto il modo di fare politica. Domenica di lutto per il Partito Socialista Italiano sia nazionale che campano per la morte dell’On. Gennaro Mucciolo, 81 anni e storico componente del Partito Socialista che, oltre ad aver ricoperto la carica di Sindaco della sua Castel San Lorenzo per 20 anni ossia, dal 1980 al 2000, è stato anche eletto componente del Consiglio Regionale della Campania dove, durante il periodo della presidenza di Antonio Bassolino, ha ricoperto il ruolo di vice presidente del consiglio regionale. Una lunga vita politica che lo ha visto sempre leale ai valori del socialismo, anche nel periodo in cui, il partito, ha dovuto affrontare una forte crisi identitaria. Una lealtà che lo ha portato ad essere fortemente apprezzato anche dai giovani che si affacciavano ai valori socialisti e che ne apprezzavano, anche grazie a lui, il pensiero ed il modo di fare politica.

Questo pomeriggio alle 17,30 nella Chiesa di San Giovanni Battista a Castel San Lorenzo, l’ultimo saluto all’uomo ed al politico la cui morte ha suscitato il dolore di quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo con messaggi di cordoglio giunti anche dal figlio di Bettino Craxi, Bobo, componente della direzione nazionale del Partito Socialista. Ma soprattutto, a manifestare il cordoglio per la scomparsa dell’On. Mucciolo, il segretario nazionale del PSI Vincenzo Maraio che esprime il dolore nell’apprendere della morte di Gennaro Mucciolo sottolineando le sue doti di grane amico, professionista, ed immenso politico che ha rappresentanto nel tempo un esempio di militanza e coerenza per il rispetto mostrato ai valori socialisti.

“Tanti anni di condivisione politica, – ha ricordato Maraio – in un lungo percorso di straordinaria passione e sinergia con il mio papà e con tutti noi. Non sono mancate anche le incomprensioni e la lontananza, ma, come avviene tra compagni veri, ci eravamo ritrovati su comuni obiettivi politici e su una stessa analisi della attualità politica. Gli sono eternamente grato e per questo non faremo mancare nelle nostre iniziative politiche il giusto ricordo che lo collocherà per sempre nel pantheon dei socialisti. Ci mancherà molto – conclude – e mancheranno molto a tutti noi i suoi insegnamenti”. Da parte sua e di tutti i socialisti italiani, il Segretario nazionale esprime dunque ul suo profondo cordoglio a tutta la famiglia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here