Caritas, Campi estivi 2023. Il Vescovo De Luca a Postiglione con i 43 bambini ucraini

0
69

Il vescovo di Teggiano – Policastro, padre Antonio De Luca, ha pranzato nel fine settimana con i 43 bambini ucraini ospiti a Postiglione nell’ambito del progetto della Caritas italiana “Campi estivi 2023”. La Caritas Diocesana di Teggiano-Policastro, guidata da don Martino De Pasquale, ha risposto ancora una volta all’appello di solidarietà ed ha accolto i piccoli provenienti dalla città ucraina di Zhytomyr per offrire loro due settimane di vacanza in Italia: un periodo sereno, ricco di stimoli e relazioni, lontani dalle strazianti scene di guerra.

In Campania ne sono giunti in questi giorni 200, ospiti di strutture sul territorio e una di queste è a Postiglione dove sabato i bambini hanno avuto la visita del vescovo De Luca che ha pranzato e ha condiviso con loro un momento di preghiera e di convivialità. I 43 minori, individuati da Spes-Ukraine, sono arrivati il 2 luglio insieme a 5 accompagnatori. Per i piccoli ospiti sono in programma una serie di attività diversificate pensate per rendere la loro permanenza più stimolante possibile, in modo da allontanare i tristi pensieri legati alla guerra e consentire loro di sperimentare la vicinanza e la solidarietà dell’intera comunità locale. Anche per quest’ultima, infatti, il progetto rappresenterà una preziosa occasione di riflessione e arricchimento, necessaria per non dimenticare quello che sta accadendo in Ucraina e al contrario continuare a interrogarsi, tutti, su come alimentare quotidianamente una cultura di pace allontanando il triste flagello della guerra.

“L’accoglienza estiva per i minori provenienti dall’Ucraina – dicono dalla Parrocchia Santi Giorgio e Nicola di Postiglione – è un’attività che ci sta molto a cuore, si sperimentano in concreto quelle alleanze educative che sono così utili e così importanti per garantire a questi bambini, già traumatizzati e sradicati dalla loro realtà quotidiana, un inserimento sociale, anche se breve, quanto più accogliente e graduale, capace di restituire loro un senso di sicurezza e protezione”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here