Carabinieri: arresti per atti persecutori, spaccio di droga e furti

0
45

L’attività delle forze dell’ordine in questi giorni di festa non si è fermata dando seguito a numerose disposizioni di custodia cautelare emesse dai giudici della provincia salernitana. Il bilancio delle attività annuali, presentate, nei giorni scorsi, dal Comandante Provinciale Colonnello Filippo Melchiorre, infatti, si sono ulteriormente intensificate in particolare per ciò che riguarda le attività finalizzate al contrasto della violenza domestica.

Sono infatti due le persone che, tra il 21 e 22 dicembre, sono stati raggiunti da provvedimento restrittivo emesso dal Giudice per le indagini preliminari a causa di atti persecutori. Nel dettaglio, lo scorso 21 dicembre a Giffoni Valle Pina, i militari dell’Arma hanno dato seguito all’ordinanza di misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa ad un uomo di 50 anni che si sarebbe reso responsabile di atti persecutori e lesioni consistite anche in minacce di morte nei confronti della vittima. Da qui è dunque scaturito il provvedimento restrittivo che sarà comunque suscettibile di impugnazione mentre le accuse saranno poste al vaglio dei giudici nelle successive fasi del procedimento.

Stessa situazione si è verificata ad Olevano sul Tusciano dove, lo scorso 22 dicembre è stato raggiunto da identico provvedimento restrittivo un uomo di 31 anni. In questo caso, però, l’uomo è accusato oltre che di atti persecutori anche di lesioni aggravate. Per entrambi i casi, i provvedimenti sono stati emessi dai Giudici per le indagini preliminari del Tribunale di Salerno. I carabinieri del Comando Provinciale di Salerno, inoltre, in questi giorni, hanno anche individuato 2 persone resisi responsabili di furti aggravato in concorso.

I militari dell’arma, su disposizione del GIP del Tribunale di Salerno hanno dato seguito ad un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di due persone ritenute responsabili dei furti di biciclette elettriche effettuati tra il 2 e il 5 agosto scorso ad Amafli.

Arrestato invece per spaccio di Sostanza stupefacente un altro uomo che, a seguito perquisizione è stato trovato in possesso di 3,23 grammi di cocaina e 2mila 300 euro in contanti. Ad operare i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Salerno unitamente alla Squadra di Intervento Operativo del X° Reggimento Carabinieri Campania di Napoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here