Calcio dilettanti. Finisce l’era dell’Asd Certosa di Padula.

0
10

{vimeo}289831305{/vimeo}

Al prossimo campionato di Prima Categoria e dopo una salvezza conquistata sul campo non ci sarà più l’Asd Certosa di Padula. La società presieduta da Tony Anania attraverso una nota stampa ha annunciato la cessazione dell’attività agonistica dopo sei anni.

La vittoria del campionato di Seconda Categoria, le tre sofferte salvezze consecutive in Prima Categoria e diverse affermazioni in Coppa Italia i risultati conseguiti sul campo dalla società granata che pur tuttavia ha rappresentato un modello da imitare in tema di spirito aggregativo e inclusivo risultando una delle prime formazioni della provincia a integrare i ragazzi dei centri di accoglienza e farli giocare con loro. Un esempio poi ripercorso anche da altre squadre ma di cui il Certosa di Padula è stato pioniere.

La crisi del settimo anno si è abbattuta sulla società padulese che parla nella nota di difficoltà delineate “da un’assenza quasi totale delle istituzioni preposte, sia a livello sportivo/amministrativo che politico, incapaci a più riprese di apprezzare questo progetto come punto di riferimento per la partecipazione ed educazione sociale ma anche come forte esempio di sostenibilità economica; da una sensibilità inesistente nei confronti del movimento aggregativo più importante di questo paese; da chi, fin dal primo giorno, ci ha messo in condizione di non continuare e che, con il passare degli anni, si è dovuto ricredere”

“Ma il tempo è galantuomo e a tempo debito ognuno si prenderà le proprie responsabilità”.

Dopo aver ringraziato tutti coloro che in questi anni hanno fatto del progetto, tesserati, allenatori, sponsor, protezione civile, sostenitori e addetti ai lavori e fatto un pensiero speciale per il compianto Michele Sarli, la società ha comunicato di aver rimesso il titolo “alla volontà della popolazione padulese tutta e formalmente consegnato nelle mani del Sindaco del Comune di Padula Paolo Imparato”.

Giuseppe OPROMOLLA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here