Calano gli iscritti nelle scuole. Nel Vallo di Diano 2 plessi a rischio chiusura

0
8

{vimeo}267212345{/vimeo}

30 plessi scolastici salernitani che per il prossimo anno scolastico 2018/2019, non raggiungeranno i 30 iscritti ma alla luce dell’ultimo rapporto SVIMEZ, il dato non va considerato inaspettato. Da un’inchiesta del quotidiano Il Mattino emerge come il calo demografico e delle nascite raccontato dalla SVIMEZ  provoca il calo degli iscritti nelle scuole primarie con plessi scolastici a rischio chiusura. La realtà racconta di scuole nel salernitano che, non solo non raggiungono il numero dei 30 iscritti ma, gran parte neanche i 20 iscritti. Sin dal 1861, con l’Unità d’Italia, il mezzogiorno ha fatto registrare un calo delle nascite rispetto al centro-nord che non si è mai arrestato, come evidenziato dall’ultimo rapporto SVIMEZ con il minimo storico toccato nel 2016.

Il decremento della popolazione la sta subendo tutta l’Italia ma è il sud a risentirne in maniera preoccupante con il rischio concreto di spopolamento. E se oggi si parla di 30 plessi scolastici a rischio accorpamento, per i prossimi anni la situazione non è certo destinata a migliorare. Va spiegato che si tratta di sezioni che raccolgono i bambini di specifiche aree territoriali. Una precisazione che rende il quadro almeno per il momento meno drammatico ricordando però che, nel 2016, in tutte le regioni del sud sono nati appena 166 mila bambini.

Per il Vallo di Diano sono tre i plessi scolastici che fanno registrare numeri bassi di iscritti a Sala Consilina, Monte San Giacomo e Montesano. Per Sala Consilina, la situazione non è particolarmente preoccupante dato che a rischio vi è la sola sezione di Santo Stefano che fa capo al plesso delle scuole primarie del centro con 24 iscritti mantenendosi stabile con i dati precedenti grazie anche ai nuovi iscritti stranieri. A Montesano sulla Marcellana, invece, la situazione è ben diversa. Sono appena gli 12 iscritti per il plesso di Arenabianca a rischio accorpamento anche se, il numero degli iscritti resta abbastanza altro considerato che si tratta di una piccola frazione. Diverso invece il discorso per Monte San Giacomo che, per il prossimo anno scolastico conta appena 17 bambini per le primarie con il rischio di accorpamento con le classi di Sassano, a cui peraltro fanno già capo come istituto comprensivo. Resta quindi da vedere quali saranno le decisioni  per cercare di venire incontro alle esigenze delle famiglie senza però creare disordine nell’educazione e nella formazione dei piccoli alunni.

Troppi comunque nella provincia di Salerno le scuole che contano meno di 15 alunni iscritti e sono: Arenabianca di Montesano, Laureana Cilento, Santomenna, San Marco di Agropoli, il Via Procaccia a Sapri, 2 plessi di Pollica mentre per altri 2 contano 16 e 18 iscritti; Castelcivita, Roccadaspide; Laurito, Foria, Casalvelino, Acquarella, San Mauro La Bruca, Magliano Vetere, Ostigliano, Stio Capoluogo, Cardile di Gioi Cilento, e Orria.    

Anna Maria Cava

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here