Caggiano, covid: tra nuove disposizioni e fondi da utilizzare

0
12

{vimeo}476598562{/vimeo}

Ulteriori misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica sul territorio comunale di Caggiano. Sono state disposte con l’ordinanza sindacale n.47 di ieri 6 novembre 2020.

Il Sindaco Modesto Lamattina ha ordinato che da oggi, 7 novembre, e fino a nuova disposizione: l’accesso dei fedeli alle Chiese e ai luoghi di culto per le celebrazioni religiose sia limitato a un numero pari al 50% della capienza massima individuata alla luce dei vigenti Protocolli; restino chiusi i parchi pubblici, le aree giochi e tutti gli impianti sportivi comunali.

La comunità di Caggiano – ha informato ieri sera il primo cittadino – registra altri due casi positivi al Covid-19. Appartengono allo stesso nucleo familiare e sono completamente asintomatici. Il tracciamento dei contati diretti è stato completato con la comunicazione della sorveglianza attiva. Attualmente in paese ci sono 5 persone contagiate, tutte asintomatiche.

Intanto anche l’opposizione si muove. I consiglieri Angelo Lorusso, Ciro Lorusso e Simone Lupo del gruppo Cambiamenti dichiarano “in questo periodo di incertezze vogliamo fare la nostra parte”. Intervengono sul tema dei fondi alle ex zone rosse. “Abbiamo dato la nostra disponibilità a collaborare – assicurano – mettendo in campo le nostre idee, affinché i 92.785euro destinati al Comune di Caggiano, per il periodo di quarantena dal 15 marzo al 14 aprile 2020, vengano utilizzati al più presto. Crediamo che in questo periodo di difficoltà si possa fare di più, dal punto di vista economico e sociale, a sostegno di famiglie, aziende e imprese, e superare come una grande comunità al meglio questo brutto periodo”.

Chiedono in conclusione che si avvii al più presto la discussione con l’istituzione di un tavolo di confronto per poter dare proposte concrete.

Rosa ROMANO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here