Buonabitacolo. Iniziative per potenziare Pro Loco e creare figure professionali

0
11

{vimeo}256206123{/vimeo}

Nuove iniziative in atto a Buonabitacolo con il coinvolgimento di cittadini e soprattutto giovani, per attività finalizzate alla crescita e allo sviluppo complessivo del territorio. Due le iniziative in campo: una riguarda il potenziamento del gruppo di lavoro della locale Pro Loco e l’altra finalizzata alla creazione di nuove figure professionali specializzate. Lo scorso novembre la ricostituzione della Pro Loco che ha visto l’elezione come presidente di Felicia Villani. Ora però, l’ente che si dedica ad attività di valorizzazione e promozione del patrimonio culturale di Buonabitacolo ha bisogno di grande supporto anche dai cittadini. Da qui l’apertura della campagna di tesseramento 2018. Dopo alcuni anni in cui il piccolo comune valdianese è rimasto orfano dell’ente dedicato alla promozione delle eccellenze locali, diventa ora indispensabile la collaborazione di tutti. Per questa ragione si è deciso di aprire una campagna tesseramenti che, con un piccolo contributo di 10euro, consentirà a chi lo volesse di essere protagonista della rinascita di Buonabitacolo per il recupero e valorizzazione della storia, cultura e tradizioni locali. Intanto anche l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giancarlo guercio sta avviando una serie di iniziative rivolte all’avvio di attività di formazione oltre che di recupero della storia. Una di queste l’approvazione in giunta della proposta di adesione al bando “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici 2018” come da avviso della presidenza del consiglio di ministri. L’adesione arriva a seguito anche della presentazione della proposta da parte dell’Associazione APS (Associazione di Pubblico Servizio) di San Gregorio Magno che ha proposto la presentazione di un progetto denominato “La Casa dell’arte e dei Mestieri” offrendo la disponibilità della sede presso l’antico Palazzo Mautone, restituendolo, in tal modo, anche alla fruibilità dei cittadini. Il progetto presentato dall’Associazione APS prevede la realizzazione all’interno della sede dello storico Palazzo di Buonabitacolo, di una serie di attività volte, come si legge nella delibera, “alla valorizzazione e promozione sociale anche dello stesso bene comunale messo a disposizione, nel suo profilo storico-architettonico, mediante la creazione di imprenditoria e occupazione sociale giovanile, promuovendo e sostenendo nascenti realtà imprenditoriali giovanili nei settori della sartoria, della ceramica e del restauro, sviluppando quindi attività coerenti con la vocazione e le risorse, anche per quanto riguarda la presenza di beni culturali”. L’idea, come sostenuto nella delibera, è quella di creare specialisti locali che, a loro volta, rivolgendosi ai giovani, possano creare nuove specializzazioni e nuovi soggetti imprenditoriali.

Anna Maria Cava

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here