Buonabitacolo. Concluso ieri il lavoro di monitoraggio sulla rete idrica

0
17

{vimeo}466510747{/vimeo}

Non ci sono stati problemi di carenza idrica a Buonabitacolo, neanche durante l’estate nonostante le poche piogge. Non c’è stato bisogno di interrompere il servizio come accadeva in passato a causa del problema che attanaglia la cittadina da anni. É stato fatto un grande lavoro di ricerca ed il monitoraggio sulla rete idrica, lungo e complesso. Era partito ad aprile scorso e si è concluso ieri.

Erano state riscontrate troppe anomalie, soprattutto di notte e nelle zone di campagna con un consumo dai 5 – 6 litri al secondo mentre nel centro abitato si era intorno ai 3 litri al secondo. Era necessario capire dove finisse tutta quell’acqua e chi la sprecasse, se l’acqua sprecata fosse potabile.

Erano scattate quindi verifiche serrate su tutta la condotta idrica. Un lavoro meticoloso. Un’operazione accurata con l’utilizzo di geofono, termo-camera e robotica nelle tubazioni e nelle fogne per rilevare perdite. 

I problemi – spiegano ora dal Comune a interventi ultimati – restano gli sprechi e i furbetti. Ma non solo. Le perdite per le tubazioni molto vecchie, di 30 – 40 anni e su cui sono sempre stati fatti solo lavori non risolutivi, hanno fatto il resto. Adesso sono stati fatti interventi definitivi ripristinando tratti e giunzioni obsolete nei punti chiave e riparando in paese soprattutto le tubazioni che erano ancora in ferro. Molto è stato recuperato. Basti pensare che si perdeva più della metà dell’acqua che arrivava dalla sorgente pari a circa 9 litri al secondo.

E quest’anno è stato garantito il servizio idrico ininterrottamente. Per il lavoro fatto e – assicrano dal Comune – anche per il maggiore senso di responsabilità dei cittadini, incentivato dalle misure a contrasto dell’abuso di acqua. Per riparare la rete colabrodo occorre aspettare che la Regione Campania finanzi il progetto di rifacimento della rete idrica.

Rosa ROMANO

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here