Banca Monte Pruno, ufficializzati i dati “record” dell’anno 2013

0
10

{vimeo}88344260{/vimeo}
Come anticipato nei giorni scorsi nell’intervista rilasciata in esclusiva ad Uno Tv dal Direttore Generale Michele Albanese, il 2013 è stato per la Banca di Credito Cooperativo Monte Pruno di Roscigno e Laurino Monte Pruno un anno da primato. A confermarlo arrivano i dati ufficiali diffusi dall’Istituto di Credito, che ribadiscono come l’Istituto di Credito diretto da Albanese continui a generare importanti risultati economici e reddituali. Nel 2013 tutte le grandezze hanno subito incrementi assoluti e percentuali senza precedenti, configurandosi nonostante la crisi economica come l’anno dei record. Dunque pur operando in un contesto economico generale certamente non favorevole, la Monte Pruno è riuscita attraverso un intenso lavoro di squadra a produrre valori di crescita mai registrati nel passato, e tutte le principali grandezze hanno registrato trend di crescita, a partire dalla raccolta totale della Banca, che raggiunge i 309 milioni di Euro. Nello specifico, i depositi dei clienti sono passati da 257 milioni a circa 300 milioni di Euro, generando nel 2013 una crescita assoluta prossima ai 43 milioni di Euro. La raccolta diretta, pertanto, ha registrato un vero e proprio boom (+16,7%), confermando che i clienti scelgono la Banca Monte Pruno perché rappresenta un istituto di credito di cui potersi fidare. La fiducia, infatti, è uno dei valori che maggiormente rappresentano l’azione della Banca Monte Pruno, evidenziando un sempre più importante ruolo all’interno del territorio. Ma se la raccolta diretta ha dato luogo a valori estremamente positivi, non da meno è stato il trend degli impieghi, cioè dei prestiti concessi a famiglie ed imprese. Nel corso del 2013, gli impieghi sono passati da 184 milioni a circa 200 milioni di Euro, generando una crescita assoluta prossima ai 16 milioni di Euro (+8,6%). Un risultato che è il segno tangibile di un’azione di sostegno sempre più intensa verso le famiglie e verso le imprese, sono la testimonianza di cosa vuol dire lavorare per il territorio, mettendo a disposizione risorse economiche necessarie per investire e crescere. Tale dinamicità si traduce in un risultato d’esercizio, che al lordo delle imposte, raggiungerà circa 4,1 milioni di Euro. Un dato reddituale che, al netto delle tasse, dovrebbe essere ben oltre la soglia dei 3 milioni di Euro, valore mai raggiunto nella storia della Banca Monte Pruno. Effetti positivi vengono, inoltre, confermati anche sul valore del patrimonio aziendale, prossimo alla soglia dei 29 milioni, con una crescita annua vicina al 15%. Enorme soddisfazione per i risultati raggiunti è stata espressa da tutta la governance aziendale, la quale ha sottolineato che la capacità dell’azienda di generare utili è l’elemento più importante per guardare con serenità al futuro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here