Banca 2021 e BCC Comuni Cilentani al fianco delle imprese con opportunità offerte dal PNRR

0
114

I fondi del PNRR occasione imperdibile che gli istituti di credito sono pronti a supportare a favore dei territorio in cui operano.

Un impegno che vede in prima linea la Banca 2021 di Vallo della Lucania insieme alla BCC di Buccino e Comuni Cilentani che scendono in campo a sostegno delle imprese locali, grazie anche alla collaborazione instaurata con il gruppo Finservice, garantendo un’attività di assistenza e affinacamento alle micro, piccole  e medie imprese destinatarie delle misure di Imprese Borghi – PNRR. Possono beneficiare dei fondi imprese in forma singola o in aggregazione già costituite o che intendono costituirsi in forma societaria di capitali o di persone, ivi incluse le ditte individuali e le società cooperative, le associazioni non riconosciute, le organizzazioni dotate di personalità giuridica non profit, nonché gli Enti del Terzo settore, iscritti o in corso di iscrizione al RUNTS – Registro Unico Nazionale Terzo Settore. Il sostegno è destinato a progetti imprenditoriali da localizzare in una o più unità locali ubicate nei comuni/borghi storici assegnatari di risorse per i “Progetti locali di rigenerazione culturale e sociale”, nel campo delle attività culturali, creative, turistiche, commerciali, agroalimentari e artigianali, volti a rilanciare le economie locali valorizzando i prodotti, i saperi e le tecniche del territorio.

I progetti potranno promuovere in modo innovativo la rigenerazione dei piccoli Comuni attraverso l’offerta di servizi, sia per la popolazione locale sia per i visitatori, nonché la sostenibilità ambientale, proponendo progetti attenti alla riduzione delle emissioni inquinanti, alla riduzione dei consumi, allo smaltimento dei rifiuti, alle soluzioni di economia circolare.Sono finanziabili progetti fino a 150.000 euro -considerando sia le spese di investimento che il capitale circolante – da realizzare in 18 mesi e comunque entro e non oltre il 31 dicembre 2025. Le domande potranno essere presentate a partire dal giorno 8 giugno 2023, alle ore 12.00 e sino alle ore 18.00 del 11 settembre 2023.

Sono ammissibili le seguenti spese, sostenute dopo la data di presentazione della domanda di agevolazione: impianti, macchinari e attrezzature, arredi e mezzi mobili,componenti hardware e software, brevetti, marchi e licenze, opere murarie (fino al 40% delle spese totali), capitale circolante fino al 20% delle spese ammissibili.  Le agevolazioniprevedono un contributo a fondo perduto, nel rispetto del Regolamento de minimis, fino alla misura massima del 90% delle spese ammissibili (tale percentuale è elevabile al 100% nel caso dinuove imprese da costituirsi o imprese già costituite a prevalente titolarità giovanili e/o femminili), per un importo massimo pari a 75.000 euro. In provincia di Salerno i comuni selezionati sono: Oliveto Citra, Tramonti, Atena Lucana, Pisciotta, Sessa Cilento, Contursi Terme, Valva, Pollica, Serramezzana, San Mauro Cilento, Caselle in Pittari, Tortorella. In provincia di Potenza i Comuni selezionati sono:  Pietrapertosa, Castelmezzano, Accettura, Ginestra e Rapone.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here